Usa, nozze gay: anche il Delaware approva la legge

United, We Stand. Il motto degli Usa è il motto dei movimenti Lgbt per il riconoscimento del diritto a sposarsi

Dover – Il piccolo stato del Delaware, nel nord-est degli Stati Uniti d’America, ha dato il via libera alla legalizzazione del matrimonio omosessuale. È l’undicesimo stato federato statunitense a compiere questo storico passaggio in favore del riconoscimento del matrimonio egualitario. Il voto giunge a una sola settimana di distanza da quello del vicino Rhode Island.

La legge per le nozze gay – fortemente voluta dal governatore Jack Markell, eletto tra le file dei Democratici del 2009 - che avrà effetti giuridici a decorrere dal 1° luglio 2013, è stata approvata in entrambi i rami del Congresso del Delaware, con una maggioranza in verità abbastanza risicata: 23 voti a favore e 18 contrari alla Camera, 12 voti a favore e 9 contrari al Senato.

Gli undici stati che attualmente consentono agli omosessuali di contrarre matrimonio nelle forme e nei modi riservati consuetudinariamente alle coppie eterosessuali sono dunque Delaware, Connecticut, Iowa, Maine, Massachusetts, Maryland, New York, New Hamsphire, Rhode Island, Washington (lo stato al confine con il Canada, non Washington D.C.) e Vermont.

La strada per un riconoscimento a livello federale, cioè che riguardi tutti e 50 gli stati (e che diventeranno 51, con il futuro ingresso di Porto Rico), passa dalla sentenza che i nove giudici della Corte Suprema saranno tenuti a pronunciare entro la fine del mese di giugno, in merito all’ammissibilità costituzionale del Doma, Defence of Marriage Act, una legge varata dall’allora presidente Bill Clinton nel 1996, e che egli stesso ora disconosce. Si tratta un documento che afferma la “supremazia” del matrimonio eterosessuale per tutti gli Stati Uniti, ma che è in chiara contraddizione con le legislazione degli undici stati succitati.

Se fosse abolita, si potrebbe compiere un ulteriore passo legislativo, magari sostenuto dal presidente Barack Obama, favorevole all’estensione del diritto di matrimonio per tutti, che equipari i diritti degli omosessuali su tutto il territorio nazionale.

Stefano Maria Meconi

@_iStef91

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews