Usa 2012. Michelle sul palco per Obama è l’alfiere del presidente

michelle-obama

Michelle Obama

Charlotte (Usa) – Pare commossa la first lady Michelle Obama durante il suo intervento alla convention democratica di Charlotte (Carolina del Nord). ‹‹Barack conosce il sogno americano perché lo sta vivendo, e vuole che tutti in questo paese possano avere la stessa opportunità, non importa chi siano o da dove vengano, come appaiono o chi amano››. Michelle è salita sul palco per raccontare una storia, non solo politica, ma anche famigliare: le difficoltà del marito alla Casa Bianca in anni  di ‹‹fatiche e trionfi›› senza velare l’emozione perché – spiega Michelle – essere presidente di una nazione ‹‹rivela chi sei veramente››e rende evidenti quelli che sono ‹‹i tuoi valori, la tua visione e l’esperienza di vita che ti ha reso chi sei››.

La first lady, come previsto, non si è prodotta in attacchi frontali agli avversari. Michelle preferisce perorare la causa del marito, in corsa per la ricandidatura, esponendo sì i successi ma pure i problemi di un mandato  che ha scontentato molti: ‹‹ha recuperato la nostra economia dall’orlo del baratro›› racconta Michelle e continua facendosi la miglior testimonial, non solo del presidente uscente, ma pure dell’uomo Obama e della sua forza morale. Un discorso appassionato che si fa toccante quando la first lady si veste con i panni della buona moglie e racconta di sé, delle proprie esperienze di donna, cuore  di una famiglia unita.

‹‹Ho amato Barack per come era›› – insiste Michelle, ricordando il loro primo incontro – ‹‹l’auto vecchia ed arruginita con cui mi è venuto a prendere››. ‹‹Il suo bene più prezioso era un tavolino trovato in una discarica e l’unico paio di scarpe decenti erano mezza taglia troppo piccole››, ha raccontato.

‹‹Eravamo così giovani, così innamorati così pieni di debiti”. Parola chiave in un America che soffre la crisi e capace rispolvera l’immagine del presidente afroamericano dal volto umano a cui Obama ha sempre tenuto aderire. Ed è così – raccontando degli inizi difficili di una coppia svantaggiata – che Michelle procede sul palco di Charlotte: Obama  ‹‹crede che se lavori sodo, e bene, e riesci ad attraversare la porta delle opportunità poi non devi chiudere dietro di te questa porta, devi tornare indietro e dare alle altre persone le opportunità che ti hanno permesso di avere successo››, ha detto la first lady difendendo le politiche in favore dei più deboli del marito.

‹‹A lui non importa se questa sia una cosa politicamente facile, è così che è cresciuto, gli importa fare la cosa giusta – ha continuato – dopo così tanti momenti difficili e di trionfi che hanno messo alla prova mio marito in un modo in cui non avrei mai immaginato, io ho visto come essere presidente non ti cambia, ma rivela quello che sei››. Così, ‹‹per quanto riguarda il carattere, le convinzioni e il suo cuore Barack Obama è ancora l’uomo di cui mi sono innamorata tanti anni fa”. Un uomo e un presidente, dunque, che ‹‹non crede nelle divisioni tra “noi” e “loro”, a cui non importa che qualcuno sia democratico, repubblicano, o nessuna delle due cose – ha concluso Michelle – sa che tutti noi amiamo il nostro paese ed è sempre pronto ad ascoltare una buona idea››.

E’ con queste parole che Michelle Obama si riconferma come qualcosa di più della moglie del presidente in carica. Figura forte e carismatica, sul palco di Charlotte, Michelle è il principale alfiere e punta di diamante dell’entourage del presidente, donna capace di scuotere le folle ben oltre il marito appannato da politiche discusse ed errori di valutazione sullo stato di salute dell’economia nazionale. Ora resta da capire se basterà la presenza della first lady a garantire al presidente il secondo mandato.

Chantal Cresta

Foto|| ansa.it

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews