Un brainstorming di idee al Festival della Creatività di Firenze

Si apre oggi nelle piazze e nelle strade fiorentine la quinta edizione della stimolante kermesse contemporanea

di Natalia Radicchio

FIRENZE – In quest’Italia vecchia di una economia arenata, una scuola e un’università deludenti, in cui la passione per il sapere quando non è fuggita all’estero non si sa dove si sia andata a suicidare (lasciando spazio all’insolenza deficiente e deficitaria del mondo-reality), in cui il merito sembra avere un valore nascosto e le iniziative a sostegno del talento hanno un riscontro frigido nel territorio, forse, qualcosa, pure per riverbero, inizia a muoversi.

Forse al Forum delle Eccellenze che si terrà nelle prossime ore, all’interno della quinta edizione del Festival della Creatività di Firenze, alcune risposte emergeranno dal limbo caotico delle avvilenti convinzioni e delle sconcertanti incertezze.

Nella Biblioteca delle Oblate, rappresentanti delle istituzioni e delle politiche territoriali, esperti di formazione, community che lottano per la meritocrazia si incontreranno in un convegno che rappresenta il primo capitolo di un’indagine sull’invisibile rete dell’eccellenza italiana con la prospettiva dell’inversione di tendenza di un sistema noncurante, sfiduciato e cinico nei confronti del proprio futuro: i giovani, il loro genio e il loro impegno.

Realizzato in collaborazione con la direzione e la redazione di Next Exit, il magazine italiano dei concorsi creativi, il Forum delle Eccellenze apre oggi il festival che si svolgerà fino al 24 ottobre nelle piazze e nelle strade del capoluogo toscano con un programma ricco di iniziative ed eventi.

Per l’occasione Firenze sarà divisa in sedici aree: ci saranno “La piazza delle idee” (Uffizi, Palazzo Non Finito, piazza Duomo) e la vetrina “A better life” (Museo Firenze com’era e altri spazi) dedicata alle buone pratiche e agli stili di vita virtuosi. L’“Officina creativa” (Murate, Santa Verdiana, Largo Annigoni, piazza Ghiberti) metterà in luce le idee che generano progetti in grado di migliorare la qualità della vita.

Ci sarà un campus rivolto alla creatività giovanile (Oblate, via Martelli, Liceo Galileo, Palazzo Pazzi Quaratesi) e un intero quartiere (piazza SS. Annunziata e Istituto degli Innocenti, oltre a musei, biblioteche e scuole del centro) avrà come protagonisti i bambini impegnati nell’attività di “web reporting” mostrando le ultime novità del progetto Trool (acronimo di “Tutti i ragazzi ora on line”), nato tre anni fa e dedicato all’uso consapevole della rete da parte dei più giovani. Le antiche logge fiorentine (Loggia dei Lanzi, Loggia del Grano, Loggia del Porcellino) saranno i luoghi della musica e dello spettacolo.

Nel pomeriggio di oggi al Cinema Odeon di Piazza Strozzi si discuterà con i filosofi e critici d’arte Gillo Dorfles e Aldo Colonetti delle idee buone o cattive che negli ultimi cento anni hanno fatto crescere o cambiare il mondo. Poco più tardi si terrà l’inaugurazione della IV edizione della 50 Giorni di Cinema Internazionale a Firenze, la più grande rassegna italiana di festival cinematografici il cui Paese ospite quest’anno è la Francia.

Il progetto Playground, inoltre, ha selezionato tre aziende dallo spirito giovane e agonistico tra le tante che oggi in Italia e all’estero promuovono concorsi e talenti: Zooppa, Mini e Nike. I tre brand, uno per ogni giorno, con sfide diverse che spaziano dalla foto, alla grafica, al video, al design, all’illustrazione di moda offriranno un premio per il creativo vincitore della serata.

I giovani selezionati da uno staff del festival si confronteranno alla Casa della Creatività: per trovare e presentare la loro idea creativa vincente hanno solo un giorno, al termine del quale presentano i risultati in un evento aperto al pubblico. Una giuria di qualità selezionerà i progetti migliori, a cui seguirà una cerimonia di premiazione ‘Live’ con cocktail finale e Dj-set aperto al pubblico.

Domani al Piazzale Michelangelo prenderà forma Rock, l’acropoli formata da quattrocento tonnellate di marmo e ideata da Graziano Cecchini, l’artista futurista famoso per aver colorato di rosso la Fontana di Trevi.

Per tutta la durata del Festival della Creatività si potrà visitare questa cittadella costruita con i blocchi che arriveranno direttamente dalle cave di Massa e Carrara all’alba di domani per una singolare performance. Oltre all’artista, saranno presenti gli assessori della Provincia di Massa Carrara Lara Venè e Paolo Baldini, Paolo Chiappini direttore Fondazione Sistema Toscana e Daniele Lauria direttore artistico del Festival della Creatività. In rappresentanza degli industriali di Massa Carrara ci sarà Stefano Grassi.

Alle 17.00 di venerdì 22 Philipe Daverio racconterà all’Odeon quali sono i passaggi chiave e gli artisti che hanno cambiato la storia dell’arte.

Tra le mostre che hanno anticipato l’apertura ufficiale del Festival, quella al Museo Marino Marini in omaggio al pioniere della fotografia come arte, Felix Nadar, sarà visitabile fino a domenica a ingresso gratuito come tutti gli eventi del festival. A 100 anni dalla morte del grande artista sono esposti quarantuno ritratti attorno ai quali si snodano gli scatti di fotografi appartenenti a diverse generazioni.

Queste alcune delle molteplici iniziative (per le quali è consigliabile consultare il programma dettagliato su festivaldellacreativita.it) attraverso cui il Festival della Creatività assurge dunque questa feconda capacità a dinamico generatore di innovazione e ad antidoto contro la “crisi”.

Si spera allora che non sia solo una leva e che la spinta sia davvero forte e incessante, per supportare finalmente la fatica di chi ha grandi doti e tanta fede.

Festival della Creatività

Firenze, sedi varie

21-24 ottobre 2010

Ingresso libero
Informazioni: http://2010.festivaldellacreativita.it/; tel.: +39 (0) 55 4249253

Foto: www.fermentobirra.comwww.draft.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews