Udc, Pdl e Lega bocciano nuovamente la legge contro l’omofobia

Roma - Per la seconda volta il Parlamento italiano non riesce ad arrivare ad un consenso sulla legge per il contrasto all’omofobia. L’aula della Camera ha infatti sostanzialmente respinto, approvando le pregiudiziali di costituzionalità, il disegno di legge arrivato oggi a Montecitorio: le pregiudiziali, presentate da Udc, Lega e Pdl, sono passate con 293 sì, 250 no e 21 astenuti.

L’approvazione delle pregiudiziali affossa il disegno di legge che mirava a introdurre l’aggravante di omofobia nei reati penali, sostenuto con forza da Anna Paola Concia (Pd). Con Pdl, Lega ed ex Responsabili ha votato l’Udc, che aveva presentato una delle pregiudiziali. Mentre hanno votato contro gli altri partiti di opposizione (Pd, Idv, Fli e Api).

Tutto il governo ha votato a favore delle pregiudiziali, con la sola eccezione del ministro per le Pari Opportunità Mara Carfagna, che si è astenuta: tra gli astenuti anche Claudio Scajola e altri deputati del Pdl, mentre Santo Versace, anch’egli del Pdl, ha votato no, come Pd, Idv e Fli.

È una vergogna che spero non passi inosservata” commenta il segretario del Pd Pierluigi Bersani. ”Un copione già visto e anche un esempio di schizofrenia” le parole di Vladimir Luxuria. Il Presidente Fini dichiara che avrebbe votato contro le pregiudiziali se fosse stato tra i banchi dei deputati. Duro il commento di Ignazio Marino del Pd: “Con questo voto la maggioranza di destra ha dimostrato da che parte sta. Si è chiaramente schierata con tutti coloro che, anche negli ultimi mesi, si sono resi responsabili di vessazioni, aggressioni e minacce contro gli omosessuali. Spero che almeno al prossimo episodio di violenza loro, così come l’Udc, ci risparmino l’indignazione rituale e le dichiarazioni a sostegno delle vittime. La lotta alla violenza si fa con atti e provvedimenti concreti, non con le chiacchere”.

Non si fa attendere la pronta risposta della maggioranza. Per Fabrizio Cicchitto, capogruppo Pdl della Camera, “Noi non abbiamo nessun atteggiamento omofobo e la nostra posizione di fondo è quella di considerare i gay come dei cittadini uguali agli altri e proprio per questo contestiamo ogni trattamento giuridico specifico e differenziato che come tale ammetterebbe e accentuerebbe una diversità, sostanzialmente incostituzionale.

Redazione

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews