Tugce, l’angelo del McDonald’s, è morta. I genitori donano gli organi

tugce
Offenbach (Germania) - È morta per aver dimostrato troppo coraggio. Tugce A. ha compiuto 23 anni lo stesso giorno della sua morte: il padre ha deciso di staccare le macchine che per due settimane l’hanno tenuta in vita dopo che un ragazzo di 18 anni l’ha ridotta in stato vegetativo con un pugno solo perché aveva preso le difeso di due ragazze che, dentro un McDonald’s, subivano le molestie di un gruppo di giovani. E la Germania, indignata di fronte alla storia della ragazza ribattezzata “l’angelo del McDonald’s“, è sotto shock per i dettagli che stanno via via emergendo dell’assurda storia. I genitori hanno deciso di donare i suoi organi affinché Tugce possa salvare altre vite.

MOLESTIE  E AGGRESSIONE AL MC DONALD’S

È successo 10 giorni fa. Dentro il McDonald’s di Offenbach, in Assia, due ragazzine vengono prese di mira e molestate con insistenza da alcuni ragazzi. Il bullo a capo del gruppo è Sanel M, 18 anni e di origine serba. Secondo quanto detto dai testimoni le due ragazze, che avrebbero tra i 13 e i 16 anni, cercano di ribellarsi urlando,nella speranza di attirare l’attenzione dei presenti nel fast food. Dura quasi mezz’ora ma nessuno, nemmeno il personale del fast food, interviene. Solo Tugce lo fa riuscendo a far desistere i ragazzi che se ne vanno dal locale.

Ma non è finita lì. I molestatori non se sono andati, anzi. Aspettano nel parcheggio davanti al McDonald’s  per vendicarsi dell’onore macchiato da una donna e, dopo circa un’ora, Tugce con gli amici escono dal fast food. Sanel è ubriaco e la colpisce con un pugno alla tempia. Tugce cade a terra sbattendo la testa ed entra in coma.

Manifestazioni di solidarietà per la giovane Tugce che domani, giorno del suo compleanno, morirà

DETTAGLI SCONVOLGENTI

Gli amici di Tugce denunciano l’indifferenza delle persone che quella sera erano dentro il McDonald’s e che nulla hanno fatto per scoraggiare i ragazzi dal molestare le ragazze. Non solo: sembra che quando un amico si è precipitato dentro il fast food per chiedere un bicchiere d’acqua, una dipendente del McDonald’s si sia rifiuta di darlo gratis. Intanto continuano le proteste contro il comportamento incredibile del personale del fast food e le veglie di preghiera per la ragazza.

Il deputato dell’Assia Ismail Tipi (Cdu), che ha incontrato i parenti della ragazza, ha fatto sapere poco fa l’intenzione del padre di Tugce di volere staccare domani le macchine che la tengono ancora in vita. Domani, la ragazza, avrebbe compiuto 23 anni.

Sanel M. il ragazzo che ha colpito la 23enne Tugce

Sanel, il ragazzo di origine serba, è stato arrestato. Si trova nel carcere di Wiesbaden dove attende di essere giudicato.  Delle due 13enni nessuna traccia. “Mia figlia vi ha salvate – ha detto il padre di Tugce – e ha fatto tutto perché non vi succedesse niente. Forse si è sacrificata per voi. Perciò vi scongiuro: per favore, andate alla polizia, rendete la vostra testimonianza! Tugce non tornerà, ma voi glielo dovete, di testimoniare!”

 

Redazione

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews