Troppi profughi. L’Austria valuta sospensione Schengen con l’Italia

confine austria italia

Il fenomeno è conosciuto, così com’è conosciuta la reazione dell’Austria di fronte ai migranti che, da Lampedusa, risalgono l’Italia nel tentativo di superare il Brennero. Respinti. Ma proprio in queste ore si sta discutendo la possibilità di una temporanea sospensione di Schengenintroducendo nuovamente i controlli lungo la frontiera con l’Italia. Qualche giorno fa il sindacato di Polizia Coisp ha reso noto che al commissariato di frontiera è in corso un’emergenza immigrazione.

SOSPENSIONE DI SCHENGEN - L’idea è caldeggiata dal ministro degli interni Johanna Mikl-Leitner e dai governatori di Salisburgo, Burgenland, Bassa e Alta Austria che non escludono la reintroduzione dei controlli di frontiera a causa del forte aumento di profughi intercettati durante il loro viaggio verso nord Europa. Quest’anno sono 4.700 gli stranieri fermati in Austria e che sono stati respinti in Italia. Secondo la Tiroler Tageszeitung solo 300 hanno chiesto asilo politico in Austria.

EMERGENZA IN BRENNERO – Nell’ultimo mese  sono settecento, tra siriani, iracheni, nigeriani, somali, eritrei, a stare in coda per l’accoglienza dell’ex commissariato di frontiera di Brennero. Lì fermi, con i loro valigioni o bustoni, sognando magari la Svezia e Finlandia dove vive quel pezzo di famiglia, o qualche superstite, scappato dal loro Paese. Oltre 1400 stranieri solo nei mesi di luglio e agosto, a cui si vanno ad aggiungere questi ultimi di settembre, per un totale di oltre 2mila migranti.

Proprio ieri la questione era stata affrontata dal ministro degli Esteri Mogherini durante la visita in Italia del cancelliere austriaco Werner Faymann. Entrambi si sono detti d’accordo sulla necessità di trovare una soluzione a livello europeo del problema delle politiche di asilo e dell’immigrazione. Faymann ha ricordato che l’Austria ospita un’alta percentuale di rifugiati. “Senza soluzione Ue, la questione dei profughi non potrà risolversi umanamente e politicamente in maniera decente”, ha sottolineato.

Redazione

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews