Trasferimento a Sanremo per don Seppia

Don Riccardo Seppia

GENOVA – Il parroco di Sestri Ponente, don Riccardo Seppia, ormai rintracciabile sulle pagine di tutti i giornali per via dei suoi recenti abusi su minori e per cessione di sostanze stupefacenti, sarà trasferito nel carcere di Sanremo, in particolare nella sezione speciale indicata come “sex offenders”, adibita, come si evince molto chiaramente dal nome, ad ospitare detenuti per reati a sfondo sessuale.

Il trasferimento, però, avrà luogo solo a partire dal momento in cui il magistrato avrà terminato le indagini. Ad ogni modo, è già stato recapitato il nullaosta presso la direzione del carcere di Marassi.

Si tratta di  una decisione che arriva a sostenere le richieste dell’ormai ex parroco di Sestri Ponente, il quale, impaurito dalle minacce e dai pesanti insulti ricevuti dietro le sbarre, avrebbe invocato il trasferimento.

La vicenda, già di per sé molto scabrosa e dolorosa nell’ambito della Chiesa cattolica e, ovviamente, non solo, tende a peggiorare dal momento che il parroco avrebbe confessato di essere sieropositivo.

Gli inquirenti, comunque, stanno cercando di capire se il parroco abbia avuto rapporti sessuali e se questi, eventualmente, siano avvenuti con apposite precauzioni.

Permane, inesorabile, comunque, l’accusa di abuso sessuale nei confronti di un chierichetto di 15 anni e di aver ceduto cocaina in cambio di prestazioni sessuali.

Redazione

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews