Trafugati reperti al Cairo, in Libia Gheddafi arma l’esercito

EGITTO – Nei giorni dei disordini, al Cairo sono scomparsi reperti di inestimabile valore custoditi al Museo Egizio. La direttrice del Museo Egizio di Torino, Eleni Vassilika, ha dichiarato che i pezzi verranno senz’altro recuperati, visto che si tratta di esemplari troppo noti ed importanti perché un privato corra il rischio di comprarli.

TUNISIA – Si è dimesso il ministro degli Esteri tunisino, Ahmed Abderraouf Ounaies, lasciando il governo di transizione. Dopo la gaffe del 4 febbraio in Francia, quando ha definito il ministro degli Esteri francese, Michele Alliot-Marie travolta dallo scandalo sul suo viaggio in Tunisia a bordo di un aereo del clan di Ben Ali, “un’amica della Tunisia”,  il ministro tunisino ero scomparso dalla scena internazionale.

RUSSIA – La Chiesa ortodossa russa cerca in tutti i modi di avere la maggior ingerenza possibile nella vita privata di ogni cittadino. Vsevolod Chaplin, capo del dipartimento del Sinodo per le relazioni tra Chiesa e società, ha accusato le donne di provocare le violenze sessuali commesse dagli uomini con l’impudicizia del vestiario ed il comportamento sfacciato e ha proposto l’introduzione di un codice che regolamenti l’abbigliamento delle donne russe.

Jana Hybášková

SPAGNA – Il presidente Zapatero ha chiesto al suo partito, il Partito Socialista Operaio Spagnolo, di moderare i toni della prossima campagna elettorale per le elezioni regionali del 22 maggio, spiegando che alla Spagna non serve una campagna fatta di zuffe, ma una campagna basata sulla creazione di posti di lavoro e risorse economiche per sostenere la competitività dell’economia spagnola.

INDONESIA – La pop star Nazril “Ariel” Irham è stato condannato a tre anni e mezzo di carcere per dei filmati porno amatoriali che lo ritraggono insieme a due sue ex fidanzate. Si tratta della prima celebrità condannata per la legge anti-pornografia introdotta su pressione dei partiti islamici indonesiani, sintomo di una sempre maggiore ingerenza della religione islamica nel Paese, che fin’ora ha fatto parte dell’Islam moderato.

REPUBBLICA CECA – L’ex ambasciatrice ceca in Slovenia, Kuwai e Qatar, Jana Hybášková è candidata alla carica di ambasciatore dell’Unione Europea in Iraq. La Hybášková non ha rilasciato dichiarazioni, ma sembra che lady Catherine Ashton abbia in programma di incontrarla nei prossimi giorni per definire la situazione.

CINA – La Cina è ufficialmente la seconda economia al mondo. A dichiararlo è il governo giapponese nel divulgare gli ultimi dati sul Pil. I 5879 miliardi di dollari del Pil cinese hanno superato i 5474 del Giappone, ora al terzo posto, che seguiva dal 1968 gli Stati Uniti, al primo posto in classifica.

VENEZUELA – Diffusi i dati sul tasso di omicidi. Il ministro degli Interni, Tarek El Aissami, ha dichiarato che sono commessi 48 omicidi ogni 100 mila abitanti, ma l’Observatorio Venezolano de la Violenza ha divulgato dati che parlano di 57 omicidi ogni 100 mila abitanti. Questo pone il Venezuela al primo posto della classifica dei Paesi più violenti del Sud America a pari “merito” con El Salvador e seguito da Colombia, Brasile e Messico.

IRANProgredisce la tecnologia bellica: il capo dei Guardiani della Rivoluzione ha annunciato la messa in produzione di nuovi missili antinave invisibili alle intercettazioni e muniti di sistema di guida ad alta precisione. Il presidente Ahmadinejad ha dichiarato che entro il 2012 verranno messi in orbita quattro nuovi satelliti.

CANADA – Il partito Liberale, all’opposizione, ha minacciato di sfiduciare il governo se il primo Ministro, il conservatore Stephen Harper, ridurrà ulteriormente le imposte sul reddito delle società. Accusato di essere dalla parte dei grandi imprenditori, Harper, insieme agli altri conservatori, ha presentato il provvedimento come un “piano di riduzione fiscale per creare posti di lavoro”.

SUDAN – A un mese dal referendum che ha segnato l’indipendenza del sud del Paese, la zona è di nuovo teatro di violenze. La prima vittima è stata il ministro per le Cooperative e lo Sviluppo rurale,  Jimmy Lemi Milla. Ancora non si sa chi sia stato il mandante dell’omicidio, ma si esclude il coinvolgimento dei ribelli guidati da George Athor.

INDIAL’India e il Pakistan riprendono, dopo averle interrotte nel 2008, le trattative di pace. La decisione è arrivata durante un incontro tra il segretario degli Esteri indiano Nirupama Rado e il suo omologo pakistano Salman Bashir, svoltosi in occasione del summit delle regioni asiatiche che si è tenuto nel Buthan.

COSTA D’AVORIOSi aggrava sempre di più la situazione umanitaria con il persistere della crisi politica. Il Paese è diviso tra i golpisti ed i ribelli guidati da Gbagbo, mentre l’economia è al collasso e dilagano povertà e violenza. Si riduce sempre più lo spazio d’azione dell’Onuci, la missione umanitaria dell’Onu, perché si ritiene sia schierata con il rivale di Gbagbo, Ouattara.

Il leader libico Gheddafi

LIBIA – Nonostante l’accordo tra Italia e Libia, molti dei profughi sbarcati sulle nostre coste sono libici. Intanto Gheddafi ha allarmato l’esercito in vista del prossimo 17 febbraio, la Giornata della Collera, in cui i cittadini libici scenderanno in piazza per manifestare contro il regime, seguendo l’esempio di Tunisia ed Egitto.

BELGIO – Otto mesi dopo le elezioni continua lo stallo ed i partiti non riescono a trovare un accordo per la formazione del nuovo governo. Intanto la crisi dilaga, ed il disagio sociale ed economico procede di pari passo con l’aumento della violenza urbana. Aumenta il distacco tra fiamminghi e valloni, ma sembra non si giungerà alla temuta secessione.

Francesca Penza

Foto via: http://www.archaeogate.org http://img.ihned.cz http://www.generationaldynamics.com http://2.bp.blogspot.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Trafugati reperti al Cairo, in Libia Gheddafi arma l’esercito

  1. avatar
    Martina 15/02/2011 a 18:40

    Notizie da tutto il mondo in pillole.
    Ottimo!!!

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews