Toronto: il sindaco filmato mentre fuma crack, non si dimetterà

Rob Ford, eletto sindaco di Toronto nel 2010

Rob Ford, eletto sindaco di Toronto nel 2010

Toronto – Un video – che non è ancora stato reso pubblico – che mostrerebbe il sindaco di Toronto, Rob Ford, mentre fuma crack, ha scatenato una dura polemica tra stampa e istituzioni pubbliche nella più grande città canadese. Il primo cittadino, infatti, ha rifiutato la richiesta di dimissioni avanzata da più parti, dopo che la polizia ha reso pubblica la notizia, risalente per la verità allo scorso maggi0, del sequestro di un hard disk sul quale sarebbe presente il video incriminato, nel quale Ford fumerebbe cocaina attraverso un bong.

Il capo della polizia di Toronto, Bill Blair, ha informato la stampa che il disco rigido «contiene immagini video comparabili con quelle che la stampa ha mostrato precedentemente», ma al contempo non sono state formulate accuse specifiche nei confronti di Rob Ford, sebbene lo stesso responsabile delle forze dell’ordine abbia aggiunto che il video «rappresenta una preoccupazione e un problema significante per la città».

Dopo le dichiarazioni di Blair, il sindaco Ford ha preso la parola davanti a un gruppo di cronisti assediati davanti la sua abitazione, dicendo di «potersi difendere dalle accuse», ma di «non poterlo fare prima del giudizio dei giudici, ed è tutto ciò che posso dire. Non ho però alcuna ragione di dimettermi».

Alcuni mesi fa il video era divenuto oggetto di un’asta online, che aveva raccolto oltre 200.000 dollari, ma poco dopo era stato ritirato, probabilmente a causa del sequestro da parte della polizia. Nel video sarebbero ripresi Ford e due uomini, probabilmente spacciatori, mentre scambiano la droga. Uno dei due presunti spacciatori, Anthony Smith, è stato poi ucciso in una sparatoria a Toronto.

A sostenere poi l’ipotesi di un Ford consumatore di droga vi sono anche le accuse che la polizia ha mosso nei confronti di Alexander Sandro Lisi (sul quale la polizia possiede un fascicolo di oltre 500 pagine), amico fidato e autista del primo cittadino, di traffico e possesso di marijuana, nonché estorsione legata al “video misterioso”.

Ford è divenuto sindaco nel 2010, sostenuto dal voto elettorale contro il «regno dei poteri forti», la cui influenza ha promesso di eliminare. Sin dalla sua elezione, sono venute alla luce storie di abuso di sostanze stupefacenti, oltre a duri scontri con i rappresentanti della stampa e accuse di conflitto d’interessi. Ciò potrebbe, senza dubbio, influire sulla campagna di rielezione, prevista per il 2014, al netto degli ultimi scandali giudiziari.

Stefano Maria Meconi

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews