Torna la Biennale del Muro dipinto

BOLOGNA – Dal 14 al 18 Settembre 2011 torna la Biennale del Muro Dipinto a Dozza. Come di consueto, i protagonisti della manifestazione realizzeranno opere pittoriche sui muri degli edifici, e, come per l’edizione del 2009, tanto nel borgo di Dozza quanto nella frazione di Toscanella si potranno osservare all’opera gli artisti stessi. I lavori finiti di questa 23esima edizione saranno presentati ufficialmente sabato 17 alle 17,30 nel piazzale della Rocca di Dozza.

 

 

Un murale a Dozza durante la Biennale

Nata nel 1960, la Biennale ha coinvolto nel tempo oltre 200 artisti, che hanno lasciato traccia di sé sui muri del borgo medievale.

Curatrice della 23esima sarà ancora una volta Fabiola Naldi, docente all’Accademia di Belle Arti di Bologna e all’Accademia Carrara di Bergamo. Anche per quest’anno il partner scientifico della rassegna, curata dal Comune e dalla fondazione Dozza Città d’Arte, sarà il MAMbo, il museo d’arte moderna di Bologna.

 

Prosegue così la collaborazione che nel gennaio 2010 ha portato alla pubblicazione del volume “Do the right wall/Fai il muro giusto”, a cura di Fabiola Naldi (Edizioni MAMbo), in cui studiosi di ambiti scientifici diversi delineano l’impatto socio-culturale del writing, del wall painting e della street art nei più diversi contesti pubblici. Dunque al più consueto wall painting nel borgo storico di Dozza — con Karin Andersen, Riccardo Baruzzi e Bruno Benuzzi —, sarà accostato il writing nel borgo nuovo di Toscanella — a cura degli artisti Hemo, Moneyless e Paper Resistance.

 

 

Un opera di Ericailcane

Karin Andersen e Bruno Benuzzi interverranno nella centralissima Piazza Zotti di Dozza, mentre Riccardo Baruzzi dipingerà nella sottostante via De Amicis. Sui muri di Toscanella, lungo la direttrice della via Emilia, lavoreranno invece Hemo, Moneyless e Paper Resistance.

Nell’ambito del Muro Dipinto è previsto anche un ricco programma di eventi collaterali. Si comincia col restauro del murale I vigneti del socialismo romantico realizzato da Aldo Borgonzoni nel 1985 per la 11esima Biennale. Si prosegue poi con la perfomance pittorica di Gino Pellegrini Il muro dipinto nel 150° dell’Unità d’Italia sulla facciata della caserma dei carabinieri di Dozza.

 

Da segnalare anche l’inaugurazione di ambienti restaurati all’interno della Rocca e la presentazione del libro per ragazzi “Quando i bambini dipingevano sui muri” (Bacchilega editore). Fra le novità di questa edizione, infine, spazio a “Luce ai Muri”, una sessione notturna – organizzata in collaborazione con la ditta Progetto Luce di Toscanella – che vedrà gli artisti dipingere giovedì 15 settembre dalle 20,30 alle 23,30.

Natalia Radicchio

Foto| via www.murodipinto.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

2 Risponde a Torna la Biennale del Muro dipinto

  1. avatar
    Erica 03/08/2011 a 22:33

    Veniteci tutti a fare un week end a Dozza perché oltre a vedere i beillissimi muri dipinti vi potrete godere un bel panorama sulle colline, una visita alla bella rocca, perfettamente conservata e infine, gustarsi un buon calice di vino dall’enoteca regionale, magari accompagnato a un buon piatto di tortellini…Scusate per lo spot ma merita veramente! E poi sono una fan

    Rispondi
  2. avatar
    Natalia 06/08/2011 a 17:42

    Ben vengano questi spot invitanti Erica, grazie!! ;-)

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews