Torino si fa capitale dell’arte contemporanea

Torino – Proprio in questi giorni, dal 4 al 6 novembre, l’arte contemporanea torna a Torino con Artissima giunta ormai alla diciottesima edizione. La rassegna ha infatti riaperto i battenti all’Oval-Lingotto Fiere. La mostra-mercato ospita quest’anno 161 gallerie, 58 italiane e ben 103 straniere, suddivise come sempre in quattro sezioni: Main Section, per le gallerie più rappresentative del panorama mondiale; New Entries, riservata alle giovani gallerie; Present Future, dedicata a 16 artisti emergenti e Back to the Future, inaugurata nel 2010 e con lo sguardo rivolto agli artisti attivi degli anni ’60 e ’70.

Visitata lo scorso anno da 48.000 persone, quest’anno, per la prima volta, Artissima offre un programma di mostre ed eventi anche nel centro città, a conferma del prestigio ormai assunto dalla manifestazione. Prestigio che, nell’ambiente artistico, si palesa spesso proprio con la nascita di manifestazioni satellite che affiancano quella principale.

Tutt’altro che secondaria però The Others (Via Paolo Borsellino 3, 4-6 novembre), progetto espositivo dal titolo emblematico, dedicato all’arte emergente e allestito nello spazio – altrettanto “altro” – dell’ex carcere Le Nuove. In orario non competitivo rispetto ad Artissima, questa mostra si visita solo in orario serale, dalle 18 all’una.

The Others è l’evento dedicato agli spazi artistici, alle gallerie nate dopo il 1 gennaio 2009, a organizzazioni, fondazioni, centri accademici e in genere a tutti quegli operatori – profit e no profit – che si applicano esplicitamente nella scoperta e nella promozione di nuovi talenti artistici.

A Torino si è così dato vita a un luogo da interpretare come osservatorio a livello internazionale della capacità di fare arte, dove attenzione e risorse si focalizzano proprio sulla comunità artistica più giovane - ma anche più globale – incubatrice di una creatività in cui coesistono e si contaminano l’un l’altra realtà tra loro diverse per tipologia, obiettivi e mezzi espressivi.

Due i premi che verranno assegnati nel corso della manifestazione: Very Smart Award, riconoscimento di 2.000 euro a un’opera di piccole dimensioni; Rolling Stone Award, assegnato dalla celebre rivista musicale – insieme a 1.500 euro – al miglior rappresentante della creatività emergente.

A sottolineare la diversità, e anche l’estrema voglia di attualità, di The Others rispetto ad altri eventi del panorama artistico, anche il nutrito programma di performances, readings, musica live, dj set e proiezioni video.

L’altra iniziativa da segnalare a lato di Artissima è DNA (Lingotto Fiere, 3-5 novembre); più che fiera, più che salone, un marketplace dedicato all’incontro tra imprese, finanza e istituzioni che operano nel settore dei beni culturali. Scopo dell’evento è infatti favorire la sinergia e la comunicazione tra tutte le parti che possono concorrere alla conoscenza, alla tutela e alla miglior fruizione possibile del patrimonio culturale italiano, che è indubbiamente una certezza del codice genetico del nostro Paese e che può diventare la chiave di volta per l’economia italiana.

Progetto itinerante e in corso per 365 giorni l’anno, DNA si svolge ogni anno in una città diversa, sempre alla scopo di mettere in luce – attraverso un fitto programma di incontri, convegni e forum – l’innovazione presente nel territorio, dando ampia visibilità alle nuove tecnologie a disposizione e sottolineando come arte e cultura non rappresentino solo uno dei valori più alti della nostra penisola, ma possano anche divenire assolutamente strategici da un punto di vista economico.

Purché ne venga riconosciuta l’importanza e vengano messe in atto le cure adeguate. La storia recente di Pompei, amaramente, insegna.

Marina Cabiati

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews