The Voice of Italy: sottotono anche il secondo Live Show. Ospite Nannini, Troiano in difficoltà

the voice of italy

Riccardo Cocciante e Gianna Nannini si esibiscono sul palco di The Voice of Italy

Roma – Ieri sera è andata in scena le seconda puntata dedicata ai Live Show di The Voice of Italy. Altri sedici concorrenti si sono esibiti sul palco, ma solo in otto sono poi riusciti a superare il giudizio dei singoli coach e il televoto. Ciascun team si compone ora di sole otto voci e queste continueranno a darsi battaglia nelle prossime tre puntate che separano i cantanti dalla finale e dalla tanto agognata vittoria.

Puntata dopo puntata però, i meccanismi del talent canoro continuano ad apparire alla lunga piuttosto stancanti per il pubblico, costretto ad assistere dal divano di casa a una gara che per necessità e scelte autorali finisce solo dopo la mezzanotte. La conduzione di Troiano inoltre non aiuta. L’attore infatti è apparso ancora una volta in imbarazzo, dando l’impressione di chi sul quel palco non riesce a trovarsi a proprio agio. Nel secondo Live Show, Troiano aveva l’occasione di riscattarsi da un debutto non proprio di successo in prima serata. A nulla sono serviti i tentativi dell’attore di scherzare sulla palese stroncatura che gli ha riservato il web. La competente Carolina Di Domenico invece continua a essere rilegata a un ruolo secondario nella web room, con il solo compito di leggere i cinguettii degli utenti che seguono il programma.

La gara di The Voice of Italy è stata interrotta per fare spazio all’ospite della serata: Gianna Nannini. La cantante ha fatto il suo ingresso sul palco di The Voice of Italy per duettare innanzitutto con Riccardo Cocciante. I due hanno infatti dapprima intonato Bella senz’anima, uno dei più grandi successi del cantautore, per poi passare a Sei nell’anima. L’esibizione dei due tuttavia non è stata perfetta: dopo un inizio sorprendente, con un Cocciante in gran forma, il compositore si è dimenticato persino le parole della canzone della Nannini e il tentativo di superare l’impasse è risultato poco risolutivo. Così come l’esibizione della fiorentina sul suo ultimo singolo Indimenticabile, il playback non ha reso giustizia al testo e in un programma che tenta di formare nuovi artisti, non è stato certo un grande esempio.

Intanto i quattro coach hanno dovuto confrontarsi ancora una volta con le scelte inaspettate del televoto. Giudizi che in più di un’occasione non si sono mostrati in linea con i programmi che ciascuno aveva per il proprio team. Così a malincuore, qualcuno ha dovuto prendere atto che il televoto costituisce per tutti un’arma a doppio taglio e sancire l’esclusione di alcuni cantanti capaci e meritevoli di restare in gara.

Fabio Troiano e Carolina Di Domenico

Il team Cocciante è stato il primo a scendere in campo e a esibirsi sulle note di Io Canto. Poi è stata la volta dei singoli concorrenti: innanzitutto Elhaida Dani con una sua versione di All by myself, poi Donato Perrone con Long train running dando vita a una performance piuttosto gradevole con l’accompagnamento del corpo di ballo. Con il turno di Mattia Lever c’è stata l’occasione di ricordare come i singoli giudici si siano dati battaglia per convincere il sedicenne a far parte della propria squadra. Tra i quattro litiganti era stato proprio Cocciante ad avere la meglio, mentre Pelù ricordando l’accaduto non si è contenuto e ha sfoderato un dito medio in prima serata. Ultima Federica Celio con Che Sarà nella versione resa celebre da Fiorella Mannoia. Il pubblico sceglie Mattia Lever, e Cocciante non sembra molto entusiasta di questa decisione, tra i tre cantanti rimasti ha salvato quindi Elhaida.

Il team Noemi ha intonato Vuoto a perdere, brano scritto per la cantante romana da Vasco Rossi e Gaetano Curreri. L’esibizione di gruppo ha messo in evidenza qualche problema di intonazione, ma poi subito si è passati alla gara vera e propria. Diana Winter ha cantato Beat it, Giuseppe Scianna Sally di Vasco Rossi, Giuliana Danzè si è cimentata con The lady is a tramp e Nausicaa Magarini Spaccacuore di Bersani. Hanno passato il turno Giuseppe per volere del televoto e Diana per scelta di Noemi.

È poi stato il turno del team Carrà e di un nuovo medley. Per la bionda cantante si sono esibiti Veronica De Simone con You are not alone, Pamela Lacerenza sulle note di Macarthur Park, Matteo Lotti invece ha intonato Una storia importante ed Emanuele Lucas con Locked out of the heaven. Il verdetto è stato chiaro: restano in gara Veronica De Simone ed Emanuele Lucas. Ultimo a scendere in pista il team Pelù, unito sulle note di Io ci sarò. Poi è stata la volta di Alessandra Parisi con L’immensità, Cristina Balestriere in Call me, Marco Cantagalli con Le ragazze fanno grandi sogni e infine Francesco Guasti in Smells like teen spirit. Il televoto ha decretato il salvataggio di Cristina Balestriere, mentre Piero Pelù ha deciso di premiare Francesco Guasti.

Il nuovo appuntamento con The Voice of Italy è fissato per il 7 maggio: i cantanti continueranno a sfidarsi tra di loro a suon di musica.

Angela Piras

@AngePiras

Foto: thevoiceofitaly.rai.it; rai.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews