The Voice of Italy, seconda puntata dedicata alle Blind Auditions. Ecco i cantanti ammessi

the voice of italy

I giudici di The Voice of Italy

Dopo il debutto avvenuto la scorsa settimana, anche la seconda puntata di The Voice of Italy è stata dedicata ancora alla curiosa fase delle Blind Auditions. Una prova di abilità del tutto nuova nel panorama dei talent, in cui i cantanti e i giudici si mettono alla prova in maniera reciproca.

L’aspirante cantante affronta il palco vedendo davanti a sé le grandi sedie dei quattro giudici, confidando che durante l’esibizione almeno uno di loro si giri e quindi di essere scelto. Allo stesso tempo ogni coach si affida alle proprie sensazioni non facendosi coinvolgere e disorientare dall’aspetto esteriore di chi si presenta alle selezioni. Una modalità innovativa e piuttosto divertente poiché dà la possibilità al telespettatore di percepire le prime impressioni dei giudici e quindi di confrontarle con le proprie, soprattutto nei casi in cui anche al pubblico da casa non viene mostrato il volto dell’aspirante cantante.

Come nella puntata precedente, non sono mancati dei colpi di scena. Altre ventuno voci hanno avuto il privilegio di esibirsi sul palco di The Voice Of Italy, ma solo sedici sono riuscite poi a passare la selezione. Piero Pelù e la Carrà si confermano le vere anime del programma. I due insieme danno vita a dei curiosi siparietti e il pubblico sembra apprezzare la complicità e allo stesso tempo le frecciatine vere o presunte che i due si scambiano per tutta la durata dello show, in particolare nel momento in cui devono convincere un cantante a far parte del proprio team. Più presente rispetto alla scorsa puntata la rossa Noemi, sempre sottotono Cocciante. «I giovani non mi scelgono perché non mi conoscono – ha affermato durante la puntata, quasi risentito – non sanno che posso aiutarli, mi dispiace».

Con l’odierna puntata i quattro coach si aggiudicano tutti dei nuovi concorrenti. Cocciante ne conquista altri tre: il sedicenne Mattia Lever, un passato nello show di Antonella Clerici dedicato alle voci talentuose dei più giovani che è riuscito a conquistare la giuria con Heaven di Bryan Adams. C’è poi Jessica Morlacchi, ex cantante dei Gazosa nonché vincitrice di Sanremo nel 2001, ha cantato Oggi sono io di Alex Britti. Infine Samuele Spallitta esibitosi sulle note di Georgia on my mind: per ora il team Cocciante è a quota sei.

La Carrà è invece arrivata a otto cantanti, nella seconda puntata infatti è riuscita ad aggiudicarsi altre quattro voci. Si tratta del ventiquattrenne Manuel Foresta che ha intonato If ain’t got you di Alicia Keys, Chiara Luppi, un passato nel musical di Cocciante Giulietta e Romeo, ha cantato Amor mio. Fanno parte del team Carrà anche Veronica De Simone, incantevole sulle note di At last di Etta James e per ultimo Vito Ardito di cinquantatré anni, il quale ha cantato Tracce di te di Francesco Renga.

Anche la squadra di Noemi si compone per ora di otto cantanti. I quattro selezionati ieri sera sono stati Marsela Çibukaj, reduce da The Voice of Albania in cui è arrivata seconda. La giovane ha cantato L’amore si odia di Noemi ft. Fiorella Mannoia, c’è poi Giuseppe Scianna di soli 23 anni con una grinta e voce da vendere dimostrata con Hallelujah di Jeff Buckley. Poi ancora la giovanissima Chiara Furfari con una versione di Price tag di Jessie J e Antonia Laganà con Notturno di Mia Martini.

È invece la squadra di Pelù a essere più numerosa, contando già dieci concorrenti. Nel corso della puntata Piero Pelù ha voluto con sé Marco Cantagalli esibitosi con Candy di Paolo Nutini, Cristina Balestriere con Right to be wrong di Joss Stone. E anche Yasmin Kalach una ragazza ipovedente che è riuscita a conquistare tutti i giudici con C’è una ragione di più di Ornella Vanoni, Paola Criscione con Bring me to life degli Evanescence e infine Timothy Cavicchini con Sweet child o’ mine dei Guns N’ Roses.

Intanto in questo secondo appuntamento il pubblico si è mostrato molto più complice degli aspiranti cantanti. È insorto ad esempio per l’eliminazione di Samantha Discolpa. Voce potente, già nota al pubblico televisivo per aver preso parte a una delle prime edizioni del talent Amici. Cantante per professione, anche se la musica non le dà l’indipendenza, Samantha si è esibita sulle note di Maledetta primavera. Nessuno dei giudici però si è girato, tra il mormorio del pubblico presente in studio e le lacrime dell’aspirante concorrente. Episodio simile anche con Rocco Ferri coinvolgente con Overdose (d’amore) suonando persino l’armonica, tuttavia i giudici l’hanno scartato per la troppa somiglianza con l’originale, ossia Zucchero. Il pubblico si è lasciato quindi andare a fischi di dissenso.

Solo tra qualche ora intanto si saprà se gli ascolti hanno premiato anche questa seconda tornata di selezioni: il prossimo appuntamento invece è previsto giovedì 21 su Rai2 alle ore 21.05, per la terza puntata di The Voice of Italy dedicata sempre alle audizioni al buio.

Angela Piras

@AngePiras

Foto: thevoiceofitaly.rai.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews