The Voice of Italy: l’ultima Battle delinea le squadre. Dal 25 aprile diretta e televoto

the voice of italy

I giudici impegnati in un’esibizione

Roma – Nella puntata della scorsa sera, la terza delle Battle, i concorrenti di The Voice of Italy sono tornati sul palco per sfidarsi ancora una volta a suon di duetti. A salire sullo spettacolare ring dello studio sono stati in tutto venti cantanti, ma solo dieci sono poi riusciti a convincere il proprio coach, conquistando la possibilità di accedere alla fase più importante del programma: il Live.

L’ultima serata delle Battle non ha certo risparmiato momenti felici e altri tristi per giudici e concorrenti, regalando persino un intramezzo inaspettatamente comico, offerto da un distratto Riccardo Cocciante. Nel corso dell’ultimo duetto del team Carrà infatti, Cocciante chiamato dal conduttore Troiano a esprimere un giudizio sull’esibizione delle due ragazze, ha sbagliato il nome di una concorrente, continuando a evocare una fantomatica Gabriella. Il culmine si è avuto quando lo stesso Cocciante si è rivolto alla Carrà chiamandola proprio con quel nome. I quattro giudici e il pubblico presente in sala si sono così abbandonati a una grassa risata per lo strano lapsus di Cocciante. E anche lui dopo un primo imbarazzo iniziale si è mostrato piuttosto divertito per l’inaspettato errore.

La gara intanto è sembrata a un livello maggiore rispetto a quanto andato in onda la scorsa settimana, in cui le esibizioni erano state piuttosto deludenti. Ora ciascun team è composto da otto voci. I trentadue concorrenti rimasti a contendersi la vittoria finale, si sfideranno in esibizioni live, e finalmente anche il pubblico da casa sarà reso partecipe delle dinamiche interne di The Voice of Italy. Dalla prossima settimana infatti, sarà possibile votare attraverso il televoto le voci che si riterranno più meritevoli: il destino dei concorrenti non sarà quindi affidato più alle decisioni dei singoli giudici.

Ieri sera Raffaella Carrà ha dovuto compiere delle scelte piuttosto sofferte, e in più di un’occasione è apparsa in difficoltà e visibilmente commossa dinanzi alla scelta di privarsi di alcune delle sue voci migliori. Per la sua squadra si sono sfidati Emanuele Lucas e il cinquantatreenne Vito Ardito con il brano Io vorrei, non vorrei, ma se vuoi del compianto Lucio Battisti. Per la Carrà entrambe le voci erano valide, e meritevoli di proseguire il percorso a The Voice of Italy. Tuttavia le regole sono chiare, e a passare il turno è soltanto uno dei duellanti: a malincuore la biondissima showgirl ha dovuto eliminare Vito, facendo riferimento a una questione anagrafica, e scegliendo quindi portare avanti il concorrente più giovane. La seconda sfida ha invece visto duellare Michelle Perera e Chiara Luppi con Without you nella versione resa celebre da Mariah Carey. La Carrà sceglie Michelle, non nuova al format, per aver già preso parte all’edizione tedesca del talent. L’eliminata Chiara non riesce a nascondere la delusione, ma ormai la scelta è stata fatta. Il team Carrà si compone quindi di otto voci: Paola Licata, Manuel Foresta, Emanuele Lucas, Veronica De Simone, Pamela Lacerenza, Stefania Tasca, Michelle Perera e Matteo Lotti.

L’attore Fabio Troiano prende parte al talent canoro The Voice of Italy nelle insolite vesti di conduttore

Per Noemi invece ci sono stati tre match. Il primo ha visto protagoniste Silvia Capasso e Gabriella Martinelli con Glitter and gold di Rebecca Ferguson, è stata poi la volta di Francesca Monte e Diana Winter con Heavy cross dei Gossip e infine Silvia Caracristi e Antonia Laganà sulle note di A te di Jovanotti. A passare il turno sono state Silvia Capasso, Diana Winter e Silvia Caracristi, le quali si aggiungono al resto del team composto da Giuseppe Scianna, Guliana Danzè, Flavio Capasso, Chiara Furfari e Nausicaa Margarini. Due sole sfide invece per Pelù, che ha così completato la sua squadra di otto ugole d’oro. Per lui sono scesi sul ring Giulia Penza e Paola Criscione con Luce (Tramonti a Nord-Est) di Elisa e i palestrati Timothy Cavicchini e Fabio Zampolli con Wherever you will go dei Calling. Ad aggiudicarsi i duetti sono stati Timothy e Chiara che completano così il team Pelù composto tra gli altri anche da Cristina Balestriere, Francesco Guasti, Marica Lermani, Danny Losito Marco Cantagalli e Alessandra Parisi.

Riccardo Cocciante ha dovuto invece compiere tre delicate scelte. Per lui si sono sfidati Gabriella Iandolo e Francesco Monti con Sorry seems to be the hardest word di Elton John, Francesca Bellenis e Elhaida Dani con la canzone No more tears (Enough is enough) di Barbra Streisand. E infine Rosalia Davì contro Federica Celio con Il mare d’inverno di Loredana Bertè. Gare vinte da Francesco, Elhaida e Federica che si aggiungono alle voci di Mattia Lever, Lorenzo Campani Donato Perrone, Giulia Saguatti, e l’ex Gazosa Jessica Morlacchi.

Dopo sette puntate registrate finalmente dalla prossima settimana si cambia. La gara ora entrerà davvero nel vivo e solo le voci più preparate riusciranno a prendere parte alla corsa verso la finalissima. Il prossimo appuntamento è fissato come ormai di consueto, alle 21.05 del prossimo giovedì sera.

Angela Piras

@AngePiras

Foto: thevoiceofitaly.rai.it; starvoices.it; tv.fanpage.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews