Texas, esplosa una fabbrica di fertilizzanti

Texas esplosione (ansa.it)

Panorama di guerra in Texas dopo l'esplosione di una fabbrica di fertilizzanti (ansa.it)

Waco (Texas) – Una fabbrica di fertilizzanti è esplosa nelle ore scorse ore in Texas, nei pressi di Waco. Ancora difficile comprendere l’entità dell’incidente ma sembra che ci siano decine di decessi, alcune centinaia di feriti, decine di edifici in fiamme o rasi al suolo. L’esplosione ha coinvolto persone e strutture per un raggio di cinque chilometri, mentre una nube tossica si è alzata nel cielo e i 2.800 abitanti sono stati evacuati. Un fungo di fumo si è alzato nel cielo, oscurando la luce del sole mentre la combustione dei fertilizzanti ingigantiva la nube.

I numeri sono ancora parziali: la West Fertilizer Co. Ha immesso nell’atmosfera un’enorme quantità di ammonio, tanto che l’odore è chiaramente avvertibile per numerosi chilometri attorno alla fabbrica.
La nube preoccupa sempre più con il passare delle ore: mentre si prosegue a sfollare le aree circostanti, i soccorritori proseguono nelle perlustrazioni degli edifici abbattuti, in cerca di feriti e sopravvissuti. I vigili del fuoco locali non possono per ora avvicinarsi alla fabbrica, però, perché rimane il rischio di ulteriori esplosioni, visto che altri serbatoi rimangono intatti ma lambiti dalle fiamme.

Tommy Muska, sindaco della cittadina, ha raccontato il terrore e lo sgomento per l’incidente: «è stato come una bomba atomica scoppiata in giardino – ha dichiarato – abbiamo visto salire in cielo un’enorme palla di fuoco, quindi un altissimo fumo alto decine di metri». Di seguito l’onda d’urto, che ha abbattuto le case, come dopo un bombardamento.
Sconvolto anche lo sceriffo della città: «non ho mai visto niente come questo in vita mia: è come una zona di guerra».

Ancora non si conoscono le cause dell’esplosione, si dovrà attendere lo stabilizzarsi della situazione perché i soccorritori e gli investigatori possano avvicinarsi alla fabbrica e capire cos’è davvero successo.
L’esplosione è stata devastante: l’Istituto geofisico americano ha rivelato un sisma di magnitudo 2.1 della scala Richter, conseguente all’esplosione della fabbrica texana.

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Foto ansa.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews