Test Invalsi tra proteste e boicottaggio. E Andurro…

L'ironia degli studenti sulle pagine del test Invalsi (twitter)

Proteste più o meno silenziose, fogli riconsegnati in bianco, minacce di insegnanti che avrebbero considerato l’esito del test (non curricolare) come un vero e proprio compito in classe. Lo sbarco dei test Invalsi (Istituto Nazionale per la Valutazione del Sistema dell’Istruzione) nei licei, ha sollevato un vespaio di polemiche.

Dopo le prove delle scorse settimane che hanno coinvolto seconde elementari, quinte elementari e prime medie, oggi è l’ultimo giorno in cui gli studenti del secondo anno delle scuole superiori si cimentano con i test anonimi di valutazione.

L’Unione degli Studenti ha annunciato e messo in atto proteste e boicottaggi: dai fogli riconsegnati in bianco, o con la scritta “Valutati, non schedati”, all’affissione di crocette in giro per i monumenti presenti nelle scuole, a palesare la pochezza del sistema a risposta multipla.

L’Invalsi, dal suo canto, ha precisato che «non ha, nè intende raccogliere, alcuna informazione sull’identità degli insegnanti delle diverse classi interessate alle prove e, pertanto, non ha in programma alcuna segnalazione».

Anche il Moige si è schierato al fianco dei test, ritenendo l’esperienza Invalsi «un passo significativo verso il miglioramento dell’intero sistema scolastico, che consentirebbe di allinearci agli altri paesi europei, nei quali questa pratica è consolidata».

Di certo c’è solo l’ironia che gli studenti protagonisti dei test hanno riportato su Twitter. Dal monito “Non girate la pagina prima che vi sia stato detto di farlo”, a cui si ribatte da più parti con un «Io sono trasgressiva e lo faccio», al povero Andurro, un vecchietto protagonista di uno degli elaborati, che è schizzato suo malgrado in cima ai top trend italiani.

Francesco Guarino

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews