Terrorismo – 6 arresti a Brescia

Ritrovato un documento con minacce a Benedetto XVI

ROMA – La polizia di Brescia ha arrestato questa mattina, 6 cittadini marocchini accusati di essere membri del movimento fondamentalista islamico «Adl Wal Ihsane». Il gruppo, che in italiano significa Giustizia e Carità, avrebbe avuto come obiettivo quello di promuovere l’odio razziale e la violenza fra religioni.

La struttura dell’organizzazione era caratterizzata dalla forte segretezza e dall’uso della violenza, sia fisica che psicologica. Gli affiliati, fra i quali i figli dei membri, venivano iniziati all’odio verso la cultura occidentale e indirizzati alla jihad contro il cristianesimo e l’ebraismo.

Durante le perquisizioni nelle abitazioni, la polizia ha ritrovato il documento di resoconto di una riunione. All’interno del manoscritto sono state trovate parole di minaccia verso Papa Benedetto XVI e Magdi Allam. Il Pontefice doveva essere “punito” proprio per aver convertito al cattolicesimo l’ex giornalista, oggi parlamentare europeo.

L’indagine è iniziata circa un anno fa e ha portato al carcere soltanto per uno di loro, mentre per gli altri 5 è stato disposto il regime degli arresti domiciliari. Tutti i membri dell’organizzazione sono residenti nel bresciano.

Nicola Gilardi

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews