‘Terre di Libertà’: una mostra racconta il riscatto civile dalle mafie

Terre di Libertà (roma.corriere.it)

Roma – Un tentativo di riscatto, la dimostrazione che un progetto può cambiare la vita di molti e restituire un volto diverso alla realtà abusata da altri mediante un impegno collettivo: questo in parte quel che è possibile ritrovare nella mostra fotografica Terre di Libertà. I volti e i luoghi del riscatto civile dalle mafie, inaugurata il 6 giugno e visibile fino al 24 luglio 2013 presso la Casa della Memoria e della Storia della Capitale.

La potenza dell’immagine si unisce al valore sociale che trasmette e viene utilizzata per raccontare, come enuncia il titolo della mostra, i volti e i luoghi del riscatto civile dalle mafie. In che modo? Mediante il progetto di Libera Terra. Di cosa si tratta?

Libera Terra
punta a restituire lavoro e sviluppo al territorio, utilizzando terreni confiscati alle mafie e cercando così di favorire la ricostruzione di diverse zone dell’Italia del sud: ora questi appezzamenti sono produttori di taralli, olio, pasta, conserve, legumi, alimenti biologici realizzati dalle cooperative di giovani in Sicilia, Calabria, Campania, Puglia e Lazio e contrassegnati dal marchio di qualità e legalità Libera Terra.

Ed è così che i fotografi Ivano Adversi, Roberto Brandoli ed Alessandro Zanini hanno reso eterni con i loro scatti l’impegno, la costanza, la speranza, la volontà di riscatto di uomini e donne coinvolti in questo progetto.

Queste fotografie hanno il privilegio e la peculiarità di riuscire a restituire, mediante volti e paesaggi, il clima di speranza e la profonda tenacia di chi crede in una giustizia, di chi ama queste terre che raccontano non solo tempi bui, momenti di abuso da parte di alcuni potenti, ma anche tradizioni, cultura, folklore.

È questa luce positiva che emerge nelle immagini in mostra, questa energia che si trasforma in cambiamento e nella lotta per la trasformazione che uomini, donne, bambini cercano di attuare insieme, provando a dare uno schiaffo figurato, per quanto possibile, alla criminalità organizzata.

L’esposizione è promossa dall’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale, da ANPI Associazione Nazionale Partigiani d’Italia e a cura di Libera. All’inaugurazione, ovviamente terminata con un aperitivo con i prodotti di Libera Terra, sono intervenuti personalmente Vito Francesco Polcaro, Presidente ANPI Roma, Francesca Rispoli, Coordinatrice Nazionale di Libera, Ivano Adversi, Fotografo.

Terre di Libertà (shoot4change.net)

Ricodiamo qui, per informazione e per sottolineare come l’impegno civile e sociale sia essenziale per costruire qualcosa di concreto, che le aree ritratte dai fotografi ogni anno ospitano anche campi di volontariato internazionale, con giovani provenienti da ogni parte del mondo. In particolare, per questi mesi E!state Liberi, è un vero e proprio campo di lavoro ideato con l’obiettivo di diffondere una cultura fondata sulla legalità e sulla giustizia sociale, da contrapporre a quella della violenza, del privilegio e del ricatto.

Come? Mediante l’approfondimento e lo studio del fenomeno mafioso: punti focali saranno il confronto con i familiari delle vittime di mafia, con le istituzioni e con gli operatori delle cooperative sociali, attraverso il lavoro agricolo o la risistemazione del bene) e l’incontro con il territorio per uno scambio interculturale.

Cosa aspettate a vedere cosa è stato fatto e cosa è possibile fare? A lasciarvi narrare storie mediante le fotografie? L’esposizione ospitata nella struttura in via San Francesco di Sales è a ingresso gratuito ed è aperta dal lunedì al venerdì.

Perché un mondo diverso è possibile. Se si collabora tutti insieme.

Benedetta Rutigliano

@bettyrutigliano

Terre di Libertà. I volti e i luoghi del riscatto civile dalle mafie

Casa della Memoria e della Storia

Via San Francesco di Sales, 5
dal 6 giugno 2013 al 24 luglio 2013
Orario:
dal lunedì al venerdì, 9.30 – 20.00
Chiusura:
Sabato e Domenica
Ingresso libero

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews