#Ternidacciaio, la lotta per il lavoro conquista i social

Lanciato l'hashtag #Ternidacciaio, la lotta per il lavoro degli operai sbarca sui social e diventa virale

ternidacciaio

Oltre 500 lavoratori delle acciaierie rischiano il posto, la protesta della città arriva anche sui social. Nasce #ternidAcciaio (foto: facebook.com)

L’acciaieria non è un semplice posto di lavoro, per Terni rappresenta l’orgoglio di una città che lavora, che collettivamente produce acciaio («mica i cioccolatini» precisano spesso rinfocolando la rivalità con Perugia) e che come l’acciaio ha forti difficoltà nel piegarsi ai diktat imposti dall’alto. È un rapporto di simbiosi che può sembrare di difficile comprensione ad un osservatore esterno, ma che rivive ogni volta che l’Ast – Acciai Speciali Terni – viene minacciata da chiusure e licenziamenti. “Come l’acciaio resiste la città”, verrebbe da dire.

#TERNIDACCIAIO –  L’idea nasce dalla scarsa copertura mediatica che una questione tanto importante, non solo a livello locale, ha avuto nei media nazionali. E allora se i media ne parlano poco, i ternani alzano la voce, sfruttano nuovi canali. Nell’era dei social network un hashtag può permettere ad un messaggio di essere veicolato ovunque in pochi secondi. Allora ecco #ternidacciaio, un’idea venuta a comuni cittadini per rilanciare ovunque la lotta per il lavoro, un veicolo che permette di portare, senza mediazioni, le paure, le speranze e la rabbia di una città intera in un momento così difficile.

LA SITUAZIONE ATTUALE– Prosegue nel frattempo la mobilitazione degli operai contro i tagli imposti dal piano industriale presentato da Thyssenkrup, che com’è ormai noto prevede la mobilità per 586 operai, e la chiusura di una delle due linee a caldo. In seguito agli eventi degli ultimi giorni, con l’occupazione della statale e dell’A1, e il blitz degli operai durante un cda a cui era presente l’amministratore delegato di Thyssenkrup Lucia Morselli, l’amministrazione dell’azienda ha accettato di sospendere la  procedura di mobilità. Ulteriori novità si avranno nell’incontro convocato dal ministero per lo Sviluppo Economico per il quattro settembre, che vedrà un nuovo confronto tra i sindacati e l’azienda.

 

CarloPerigli
@c_perigli

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews