Tennis, Us Open: vince Nadal, Federer stop per pioggia

Rafa Nadal, sempre più in forma dopo il rientro

New York – Si è conclusa nella prima mattinata di oggi, quando a New York era da poco passata la mezzanotte, la prima giornata di gare dello Us Open Championship, l’ultima prova dell’anno del Grande Slam. Una giornata, quella introduttiva del lunedì, segnata dalla pioggia, elemento imprescindibile nel torneo newyorchese, che negli scorsi cinque anni ha costretto a spostare l’atto finale proprio al lunedì, decisione divenuta effettiva (caso unico nei tornei) a partire proprio da quest’anno.

Così, mentre Rafael Nadal e Serena Williams, tra i favoriti alla vittoria finale, scendevano in campo e con estrema facilità si sbarazzavano dei rispettivi avversari, Ryan Harrison e Francesca Schiavone, il cinque volte campione Roger Federer, oggi sceso alla posizione n° 7 del ranking, e che avrebbe dovuto chiudere il programma sull’Arthur Ashe Stadium, ha visto il suo match rimandato a quest’oggi.

Proprio il giocatore di Manacor, che dal rientro post-infortunio ha inanellato un incredibile score di 11 finali su 12 tornei giocati (unica caduta a Wimbledon, con l’inaspettata uscita al primo turno), gioca a New York con una doppia ambizione: divenire il terzo giocatore della storia per numero di Slam vinti, tredici (dietro i 17 di Federer e i 14 di Pete Sampras), e tornare al n° 1 del mondo, eventualità questa possibile se Novak Djokovic, attuare dominatore della classifica, perderà in semifinale e lo spagnolo vincerà il torneo.

Per Serena, che al n° 1 del mondo c’è già, la vittoria contro la nostra 33enne Francesca – fu campionessa del Roland Garros 2010 – maturata in neanche un’ora, rappresenta il consolidamento della forma atletica, e del lavoro raggiunto grazie all’ingaggio di Peter Lundgren, uno dei più noti allenatori del circuito tennistico, già collaboratore nella squadra di Roger Federer.

La giornata di oggi, che inizierà alle 12 ora di New York, le 18 in Italia, si preannuncia altrettanto valida in termini di spettacolo, pioggia permettendo: intorno alle 21, Federer scenderà in campo nella sfida di primo turno contro Greg Zemlja, lo sloveno n° 62 al mondo, mentre la sessione serale (quando in Italia sarà l’una di notte) vedrà impegnati Novak Djokovic – finalista qui l’anno scorso – e la bella Vika Azarenka, che cercherà anche lei di giungere alla vittoria finale, dopo la finale nel 2012 persa proprio da Serena Williams.

Per i colori italiani, vedremo impegnate Roberta Vinci contro Timea Babos, Camila Giorgi opposta a Jena Cepelova, Sara Errani (n° 4 del seeding) con Olivia Rogowska, Flavia Pennetta contro Laura Gibson, Karin Knapp contro la statunitense Grace Min, mentre tra gli uomini scenderanno in campo Filippo Volandri, sfavorito contro il gigante di casa John Isner, Paolo Lorenzi altrettanto sfortunato a beccare Tomas Berdych, e Thomas Fabbiano, il 24enne di Grottaglie, che dovrà vedersela con la tracotanza fisica di Milos Raonic. Favorite le donne (tutte, si spera), sfavoriti gli uomini. Gli equilibri, in casa Italia, sembrano sempre pendere al rosa.

Stefano Maria Meconi

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews