Tennis, Us Open: bene Federer, Djokovic e le italiane

Tutto facile per Roger Federer, che sembra recuperare una discreta forma fisica dopo i problemi alla schiena

New York – La seconda giornata di gare dello Us Open conferma gli equilibri generali nel mondo del tennis, italiano e non: tutti vincenti nelle parti alte della classifica, e tutte vincenti le ragazze dell’Italtennis, mentre gli uomini cedono alla tracotanza e allo strapotere degli avversari, in un bilancio che pende, ancora una volta, al rosa.

Si parte con Roger Federer, mister 17 Slam (cinque vinti proprio a Flushing Meadows), che dopo un’estate totalmente al di sotto del suo livello di gioco e della sua storia sportiva, apre la sua scalata a New York contro lo sloveno Griga Zemlja, un ostacolo di poco conto. Un match, quello dello svizzero, che è durato poco più di 90 minuti e si è concluso con il punteggio, piuttosto netto, di 6-3 6-2 7-5.

Federer, tornato alla racchetta classica dopo aver provato una Wilson dal piatto corde molto più largo, mostra una condizione fisica e di gioco non eccellente, ma pur migliore dei tornei di Gstaad e Amburgo, dove aveva ceduto a Delbonis e Brands (entrambi fuori dalla top 100), e salvo un break concesso all’avversario nel terzo set, domina un match che tutti si sarebbero aspettati di vedergli vincere. Al secondo turno avrà l’argentino Carlos Berlocq, altro avversario che, in prospettiva, non dovrebbe creargli problemi.

Nessun problema per gli altri “grandi” impegnati sui campi principali, con Novak Djokovic che ha lasciato solo cinque giochi a Berankis (6-1 6-2 6-2) e Vika Azarenka, scesa sull’Arthur Ashe subito dopo Nole, che ha rifilato una sonora bicicletta (6-0 6-0) alla malcapitata tedesca Dinah Pfizenmaier.

Tra le teste di serie, sconfitte inattese per Jerzy Janowicz, fresco semifinalista a Wimbledon, che a causa di alcuni problemi alla schiena cede in tre set al n° 247 del mondo Maximo Gonzales, e per Grigor Dimitrov (chissà che la relazione con Maria Sharapova non gli dia più grattacapi che gioie), che cede in cinque set – punteggio 3-6 6-3 6-4 5-7 6-2 – a Joao Sousa, che per la prima volta si qualifica al secondo turno dello slam newyorchese, dove troverà il finlandese Jarkko Nieminen.

In casa Italia, come dicevamo, bilancio positivo solo per le donne: Sara Errani, n° 5 del mondo, non lascia scampo, e giochi, a Olivia Rogowska, Flavia Pennetta vince 6-0 6-2 con la statunitense Gibbs, Roberta Vinci scavalca facilmente l’ostacolo Babos per 6-4 6-2, Karin Knapp vince sulla Min per 6-3 6-1 e Camila Giorgi batte la Cepelova per 6-2 6-2.

Tutti sconfitti – vuoi per il tabellone o per il diverso impegno dimostrato – gli uomini: Filippo Volandri battuto 6-0 6-2 6-3 da John Isner, Paolo Lorenzi cede al n° 5 del ranking Tomas Berdych per 6-1 6-4 6-1, così come il qualificato Thomas Fabbiano si arrende, pur con onore, al canadese Milos Raonic al termine di una partita chiusa sul punteggio di 6-3 7-6 6-3. L’unico uomo a vincere, sebbene in doppio, è Fabio Fognini, che insieme ad Albert Ramos batte 7-6 7-6 la coppia formata da Hanley e Smith, e si qualifica al secondo turno.

Oggi (dalle 18 ora italiana) scenderanno in campo, nel doppio, le campionesse uscenti Sara Errani e Roberta Vinci – che hanno glissato sui presunti dissapori dopo il match in singolare di Cincinnati vinto dalla tarantina – oltre a Fabio Fognini, opposto al facile Rajeev Ram, e Andreas Seppi contro un sempre ostico Xavier Malisse. Tra le teste di serie, spazio al campione 2009 Juan Martin Del Potro, e ai campioni 2012 Serena Williams e Andy Murray.

Stefano Maria Meconi

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews