Tennis, Seppi e Fognini umiliati nelle finali di Metz e San Pietroburgo

Andreas Seppi Fabio Fognini

Andreas Seppi e Fabio Fognini, in finale a Metz e San Pietroburgo

Andreas Seppi, 28 anni, 2 titoli ATP in carriera. Fabio Fognini, 25 anni, nessun titolo. Sono loro i protagonisti di una domenica di tennis italiano, potendo giocare l’atto finale dei due tornei nei quali sono impegnati, Seppi sul cemento indoor dell’Open de Moselle a Metz, nella regione francese della Lorena e Fognini sulla stessa superficie, ma al St. Petersburg Open dell’omonima città russa.

I due segnano non solo la 13esima e 14esima dell’anno per i giocatori del Bel Paese (uomini e donne che siano, tra i quali spicca la finale purtroppo persa da Sara Errani al Roland Garros contro Maria Sharapova), ma un doppio appuntamento in contemporanea che per l’Italia non si verificava dal lontano 27 settembre 1980, quando Gianni Ocleppo e Adriano Panatta giocarono e persero le rispettive finali del Gran Prix Passing Shot di Bordeaux (contro il boliviano Mario Martinez, 0-6 5-7 5-7) e del Geneva Open (contro l’ungherese Balazs Taroczy, 3-6 2-6).

Seppi, dopo aver sconfitto il forte francese Gael Monfils in semifinale, e aver così agguantato di nuovo la posizione n° 25 nella classifica ATP, se la vedrà con l’altro francese e n° 7 al mondo Jo-Wilfried Tsonga. In caso di vittoria scalerà altre posizioni, scavalcando Tommy Haas e raggiungendo il ventunesimo posto. Impegno teoricamente più abbordabile per Fognini, che per conquistare il suo primo titolo dovrà battere lo slovacco Martin Klizan, anch’egli mai negli annali di un torneo ATP. Per il sanremese, in caso di vittoria, ci sarà un balzo di nove posizioni e la nuova classifica al n°38, non lontano dal best-ranking raggiunto nel giugno 2011, alla posizione n° 32.

Risultati:

Fabio Fognini vs. Martin Klizan 2-6 3-6. Brutta sconfitta per Fabio Fognini, primo dei due italiani a scendere in finale nel torneo di San Pietroburgo, che in appena 69 minuti vedere svanire la speranza di vittoria, a causa di un infortunio al piede destro che sin dall’avvio del match ne ha condizionato le performance, facendolo subito rincorrere sul punteggio di 1-4. Sebbene sconfitto, al ligure riesce l’impresa di rientrare nella top 50, assestandosi alla posizione numero 47, quattordici gradini dietro Klizan, che centra il suo best ranking al n°33.

Andreas Seppi vs. Jo-Wilfried Tsonga 1-6 2-6. Cinquanta minuti. La seconda sconfitta in due finali ha il sapore di un’agonia durata fortunatamente poco per Andreas Seppi, che non è mai riuscito ad entrare in gara contro un ovviamente favorito Tsonga. Statistiche impietose per l’altoatesino: 60% di punti vinti con la prima di servizio, 40% con la seconda, un solo ace e nessuna palla break conquistata.

Stefano Maria Meconi

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews