Tennis, l’inizio del 2013 in spolvero per gli italiani a Doha e Perth

Andreas Seppi, portabandiera dei colori italiani in Hopman Cup insieme alla Schiavone

Doha – La stagione 2013 del tennis, iniziata già da qualche giorno, regala le prime – seppur piccole – soddisfazioni per il tennis italiano. E, caso inconsueto, provengono dalla compagine maschile, sempre più ridimensionata nel tempo e succube involontaria dell’esplosione di Flavia Pennetta, Francesca Schiavone, Sara Errani e Roberta Vinci, che negli ultimi tre anni (2010-2012) hanno portato al nostro Paese ben quattro titoli dello Slam, di cui tre nel doppio e uno nel singolare, con la Schiavone che ha conquistato, prima e finora unica, il Roland Garros nel singolare.

Sui campi in cemento di Doha, la bella e lucente capitale dell’emirato del Qatar, Simone Bolelli ha avuto ragione in tre set dell’ostico polacco Lukasz Kubot, che lo precede in classifica di appena tre posizioni. Al termine di un match molto intenso, durato poco meno di due ore, il 27enne giocatore di Bologna ha chiuso col punteggio di 2-6 6-4 6-4. Sempre sul Court 1, e subito prima di Bolelli, il 31enne Paolo Lorenzi, avvezzo a prestazioni occasionali contro giocatori di buon livello, ha avuto ragione con l’ottimo score di 6-0 6-4 di Lukas Rosol, proprio quel Rosol protagonista del match più imprevedibile del 2012, quando al secondo turno di Wimbledon estromise dal torneo addirittura Rafael Nadal.

Per entrambi i nostri connazionali, le vittorie di ieri rappresentano il raggiungimento dei quarti di finale nel torneo, e presumibilmente gli ultimi match del torneo. Se infatti Bolelli potrebbe fare ricorso a tutto il suo talento per aver ragione di Nikolaj Davydenko, numero 3 della classifica mondiale nel 2006 e attuale numero 43, Paolo Lorenzi non sembra avere particolari chance contro David Ferrer, che già dall’Australian Open potrebbe sostituire Rafael Nadal al quarto posto del ranking Atp.

Sul fronte dei tornei di esibizione, si registra un altro successo dell’Italia, che in Hopman Cup – una specie di Coppa Davis per uomini e donne indistintamente – ha riscattato la sconfitta contro la Serbia battendo la Germania con il risultato finale di 2 a 1. Tutto merito dei sempre bravi Andreas Seppi (n° 1 d’Italia) e Francesca Schiavone, che sul punteggio di 1-1 al termine dei primi due incontri (Seppi sconfitto da Tommy Haas, Schiavone vincente su Tatjana Malek) hanno sfoderato un’ottima prestazione nel doppio misto, battendo i germanici per 6-4 7-5.

Se il buongiorno si vede dal mattino, anche in questo 2013 l’Italia potrà dire la sua sui campi da tennis.

Stefano Maria Meconi

@_iStef91

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews