Tennis, Coppa Davis: l’Italia resta in A, Spagna – Rep. Ceca la finale

Andrea Seppi coppa davis

Andrea Seppi ha dato il punto decisivo all'Italia, battendo il cileno Capdeville

Napoli – Con l’ottima prestazione di Andreas Seppi e la vittoria di Simone Bolelli, l’Italia prosegue la sua avventura nel World Group, la massima serie del tennis di Coppa Davis, sconfiggendo il Cile con il risultato finale di 4-1.

Partita quasi perfetta del giocatore di Caldaro sulla Strada del Vino, che lascia appena sette giochi a Paul Capdeville e chiude il match in un’ora e 32 minuti. Ottimo al servizio (15 gli ace realizzati) e capace di sfruttare le numerose palle break concesse dall’avversario (6 concretizzate su 13 in totale), Seppi ha concluso degnamente la pratica play-off, col punteggio di 6-3 6-1 6-3, rendendo così ininfluente la sfida tra Simone Bolelli e Christian Garin, terminata comunque a favore del bolognese per 6-4 6-3, in 72 minuti.

Vediamo nel dettaglio gli altri risultati delle squadre impegnate nelle semifinali (Spagna – Stati Uniti d’America e Argentina – Repubblica Ceca) e nello spareggio per la permanenza nel World Group (Svizzera – Cile):

Spagna – Stati Uniti d’America 3-1. La Spagna è la prima finalista della Coppa Davis 2012. La qualificazione all’ultima fase del torneo è avvenuta grazie all’ottima prestazione di David Ferrer, che ha sconfitto in 3 ore di gioco il gigante americano John Isner per 6-7 6-3 6-4 6-2. Gli iberici cercheranno ora il loro sesto titolo della storia, oltre a bissare il successo ottenuto l’anno scorso e una seconda doppietta, dopo quella del 2008-2009.

Argentina – Repubblica Ceca 1-3. Privata del suo giocatore migliore, l’Argentina orfana di Del Potro (che ha rinunciato a scendere in campo quest’oggi per il riacutizzarsi del dolore al polso destro, già operato lo scorso anno e di nuovo dolorante ad agosto) non riesce nell’impresa di qualificarsi per la finale e cede per 3-1 alla Repubblica Ceca. La qualificazione dei cechi è arrivata grazie a Tomas Berdych, che ha (ovviamente, si potrebbe dire) battuto il semi-sconosciuto Berlocq 6-3 6-3 6-4 in poco meno di 3 ore di gioco.

Svizzera – Paesi Bassi 3-2. Gli elvetici restano nel World Group, così come all’Italia, grazie ad una eccellente prestazione del solito Roger Federer, che batte Robin Haase in tre set, col punteggio di 6-1 6-4 6-4. Nessuna fatica dunque per l’eroe di Basilea, che gioca un match lineare, con una prestazione eccellente al servizio (64% di prime palle, 97% di seconde e un solo doppio fallo), ottenendo 31 vincenti e commettendo 22 errori forzati. Nel match finale, vittoria di Pirro per Thiemo De Bakker che batte Marco Chiudinelli per 6-2 7-6.

Stefano Maria Meconi

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews