La settimana tennistica – Il 2013 inizia nel segno di Serena Williams

tennis serena williams brisbane title

Sempre sorridente, sempre vincente. A 31 anni, la parabola della Williams non sembra ancora voler scendere

Amiche e amici lettori, buon tennis e buon 2013! Ci siamo lasciati alle spalle un 2012 straordinario, con quattro giocatori diversi trionfatori nei quattro Slam tra gli uomini, e con una fine di stagione dominata da Serena Williams in campo femminile.

Ebbene, chi ha seguito la finale di sabato di Brisbane potrebbe avere un sentore di quello che sarà la prima parte del 2013: una grande scommessa maschile, e una dominazione della vincitrice di quattordici Slam nel femminile.

Veniamo al sodo, e analizziamo insieme risultati, appuntamenti e classifiche di queste prime due stagioni di vero tennis dell’anno, in attesa di spostarci tutti idealmente a Melbourne, per seguire il sempre favoloso appuntamento con l’Open d’Australia.

Risultati della settimana (31 dicembre – 6 gennaio)

ATP

Doha - Richard Gasquet b. Nikolay Davydenko 3-6 7-6 6-3

Chennai – Janko Tipsarevic b. Roberto Bautista Agut 3-6 6-1 6-3

Brisbane - Andy Murray vs. Gregor Dimitrov 7-6 6-4

WTA

Brisbane  - Serena Williams b. Anastasia Pavlyuchenkova 6-2 6-1

Auckland – Agnieszka Radwanska b. Yanina Wickmayer 6-4 6-4

Shenzhen – Na Li b. Klara Zakopalova 6-1 1-6 7-5

Inizio di anno sostanzialmente entro le attese in campo femminile, con Serena Williams che si aggiudica a Brisbane il 47esimo titolo della carriera nel singolare, infliggendo una severa e tracotante lezione di tennis alla malcapitata Pavlyuchenkova, sconfitta in meno di un’ora di gioco.

Conferma il suo stato di forma la polacca Radwanska, numero 4 della classifica Wta, sconfiggendo con un doppio 6-4 la belga Wickmayer, che con l’addio alle competizioni della Clijsters eredita il difficile ruolo di prima giocatrice del Belgio.

Grandi sorprese a Doha, dove un redivivo Davydenko ha messo al tappeto David Ferrer, futuro n° 1 di Spagna grazie alla lontananza dai campi di Rafa Nadal, e si è giocato la finale contro il sempre ostico Richard Gasquet, che ha approfittato di un tabellone scevro di avversari particolarmente impegnativi.

tennis andy murray australian open 2013 great britain

Andy Murray. Dopo l'esplosione nel 2012, il 2013 sarà il suo anno?

Spettacolo anche per gli uomini nel bel torneo di Brisbane, tappa di avvicinamento all’Australian Open di Melbourne, dove uno dei favoriti al primo Slam dell’anno, Andy Murray, ha sconfitto il talentuoso bulgaro Grigor Dimitrov, dopo che entrambi hanno dominato le rispettive parti di tabellone. In particolare Dimitrov ha avuto ragione del quotato Milos Raonic al secondo turno, mentre Murray ha approfittato del ritiro in semifinale di Kei Nishikori. In finale, poi, equilibrio sostanziale del match che si è risolto grazie ad alcuni colpi in favore del britannico.

Il programma della settimana (7 – 13 gennaio)

Australia e Nuova Zelanda ovvie protagoniste del primo mese della stagione, con tre tornei, che si tengono rispettivamente a Sydney, Hobart e Auckland. Oltre ai protagonisti che scenderanno in campo (a Sydney si affronteranno sia uomini che donne, prevedendo infatti il torneo la formula combinata) ci sarà da guardare alle condizioni del meteo: lo scorso 4 gennaio la città di Hobart, nella Tasmania, ha fatto registrare una temperatura record di quasi 42 gradi, mentre a Sydney si mantiene stabile sui 30 gradi. Attenzione dunque alle tre settimane che verranno: spesso l’estate australiana è un fattore determinante nelle sfide dell’Australian Open, con numerosi ritiri a causa dell’affaticamento da caldo eccessivo.

A difendere i colori italiani del tennis a Sydney ci sarà Andreas Seppi, reduce da un ottimo 2012, con John Isner e Gilles Simon come primi quotati alla vittoria. Tra le donne, Errani e Vinci proveranno a farsi valere, affrontando Radwanska, Li e Kerber. Francesca Schiavone, reduce dalla Hopman Cup, scenderà – unica italiana – in campo a Hobart, mentre Paolo Lorenzi sarà in Nuova Zelanda, dove il tabellone accredita come prime teste di serie David Ferrer e Philipp Kohlschreiber.

Le classifiche

Nessuna variazione di rilievo nelle parti alte della classifica maschile, dominata da Novak Djokovic, con Roger Federer in seconda posizione e Andy Murray in testa. Nella top 10 femminile scende Sara Errani, al numero 7, che cede una posizione a favore di Na Li. Stabile Seppi al n° 23, scende Fognini al n° 48 (-3). Roberta Vinci è sempre 16esima, scende di cinque posti Francesca Schiavone, n° 41, perde una posizione anche Flavia Pennetta – che non sarà all’Australian Open per proseguire nella riabilitazione post operatoria – al n° 46.

Stefano Maria Meconi

@_iStef91

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews