Una tenia nel cervello per quattro anni, la storia di un uomo inglese

tenia nel cervello

Le radiografie mostrano una tenia nel cervello (giornalettismo.com)

Fortissimi mal di testa, frequenti episodi di convulsione e di perdite di memoria e dell’olfatto, un cinquantenne londinese si è sottoposto per quattro anni a tutte le analisi possibili per scoprire cosa stesse succedendo al suo corpo.

UNA SCOPERTA INCREDIBILE – Dopo quattro anni di sofferenze un uomo originario della Cina ma britannico di adozione è riuscito a capire cosa capitasse al suo corpo e soprattutto al suo cervello. L’uomo ha iniziato ad avere degli strani sintomi dal 2008 tra cui violenti mal di testa e perdite di memoria. I medici lo hanno subito sottoposto a risonanza magnetica che ha evidenziato la presenza nel lobo temporale destro di un gruppo di anelli. A questo punto l’uomo si è dovuto sottoporre a test per la Sifilide, l’Hiv, la Tubercolosi ma risultava sempre negativo, fino a quando un medico ha avuto un’intuizione: la tenia! Gli anelli nel cervello si muovevano quindi, doveva trattarsi di qualcosa di vivo.

UNA TENIA NEL CERVELLO -  La tenia è un parassita che si riproduce nei crostacei e nelle rane cinesi, può camminare fino al cervello dove provoca seri danni. L’uomo sospetta di averla presa in uno sei suoi numerosi viaggi in Cina per far visita alla sua famiglia d’origine. Questo è il primo caso in Gran Bretagna ma casi simili si sono verificati nel mondo soprattutto in Cina. In realtà il tipo di tenia che ha colpito il paziente in questione appartiene ad una specie molto rara la Spirometra rinaceieuropaei che ha colpito negli ultimi 60 anni solo due volte in Europa. La particolarità della tenia è che può crescere fino a un metro e mezzo. In genere colpisce cani e gatti ma in Cina sono stati più di 1000 i casi dal 1882 a oggi. Il caso del signore cinese di 50 anni, ha dichiarato Effrossyni Gkrania  Klotas, uno dei medici che ha curato il paziente, è stato complesso e molto utile: «complesso perché non ci aspettavamo un simile caso in Gran Bretagna, molto utile perché siamo riusciti a studiare il genoma e questo ci aiuterà a trattare questa rara infezione se mai si dovesse ripresentare».

Serena Prati 

@Se_Prati 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a Una tenia nel cervello per quattro anni, la storia di un uomo inglese

  1. Pingback: Cervello. La comunicazione diretta tra menti è già una realtà - StopEuro.org

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews