Teatro di Natale: gli spettacoli di Roma e Milano aspettando il 25 dicembre

Fausto Russo Alesi

Freddo in tutta Italia e centro nord sotto la neve. Il week end non inizia sotto i buoni auspici della metereologia, ma per riscaldare l’anima non deve per forza esserci il sole, basta un bello spettacolo a teatro. Come ogni settimana tra Milano e Roma c’è soltanto l’imbarazzo della scelta perchè l’offerta è davvero ampia, ma questo venerdì vogliamo concentrarci su eventi che in qualche modo siano vicini allo spirito di questo periodo ormai natalizio.

Come non segnalare allora Natale in casa Cupiello al Piccolo Teatro Studio, dal 13 al 23 dicembre. Interessante e originale la rilettura  in solitaria da parte di Fausto Russo Alesi di questo classico di Eduardo De Filippo, dove la vita di una famiglia diventa espediente e occasione per parlare della vita in generale, con tutte quelle chiavi proprie della drammaturgia eduardiana: leggerezza ed ironia fuse in un tutt’uno con amare riflessioni e senso di desolazione. I personaggi vengono interpretati da un unico attore che dà volto a tutti i volti e voce a tutte le voci e la dimensione corale della tragicommedia si riduce ad un assolo, non per questo meno struggente.

Trasmette appieno il clima natalizio anche Lo Schiaccianoci al Piccolo Teatro Strehler, forse perchè si tratta del balletto di Natale per eccellenza, in scena durante le feste nei più importanti teatri del mondo. Fino al 16 dicembre sono gli allievi più giovani della Scuola di Ballo Accademia Teatro alla Scala a danzare sulle coreografie create da Frédéric Olivieri per dare corpo alla storia della ballerina  e del soldatino di stagno musicata da Cajkovski.

Riporta invece all’infanzia e alla dimensione del fantastico e della favole, per eccellenza legati all’idea del Natale, lo spettacolo Alice Underground al Teatro Elfo Puccini, in calendario fino al 31 dicembre nella Sala Fassbinder. Sul palco le affascinanti figure create da Barrie, non solo la piccola Alice ma anche il Bianconiglio e lo Stregatto, il Cappellaio Matto, la Regina di Cuori e il Brucaliffo interpretati da Elena Russo Arman, Ida Marinelli e  Matteo De Mojana e con la regia di Ferdinando Bruni e Francesco Forgia.

E se volete accostarvi alle festività in allegria ricordiamo che continuano le rappresentazioni del vivace musical La febbre del sabato sera (leggi la recensione), con un esplosivo Tony Manero portato in scena da Gabrio Gentilini.

Nella capitale si respirano invece le festività grazie al musical, genere che più di altri risulta adatto al periodo. Al Sistina fino al 6 gennaio Vittoria Belvedere e Luca Ward vestono i panni di Eliza e del suo “pigmalione” in My Fair Lady, tratto dall’opera teatrale di George Bernard Shaw e famoso per la versione cinematografica del 1964 con Audrey Hepburn. L’adattamento italiano è di Massimo Romeo Piparo, capace di mantenere tutto il magico sapore della storia dell’ignorante fioraia trasformata in principessa del bon ton dal severo Professor Higgins che finisce, naturalmente, con l’innamorarsene.  

Il flauto magico secondo l'Orchestra di Piazza Vittorio

Si presta ad essere perfetta favola di Natale anche Il flauto magico di Mozart nella versione dell’Orchesta di Piazza Vittorio, ancora in scena al Teatro Olimpico fino a domenica 16 dicembre. La  commistione multietnica delle sonorità della celebre formazione permette di godere di una versione senza dubbio suggestiva e inovativa di questo classico in cui il prode Pamino va alla ricerca della principessa Tamina, mentre le scenografie essenziali – fatte di  soli acquarelli – creano un rapporto diretto fra la sala e il palco, tra spettatori e musicisti.

Anche nel piccolo di qualche teatro “rionale” si può trovare uno spettacolo in perfetto clima natalizio. Divertente la proposta del Teatro Trastevere che ospita dal 13 al 16 dicembre Natale in casa Nostra, un testo di Fabio De Angelis (anche curatore della regia e interprete), che conduce il pubblico in casa di un’eccentrica famiglia romana proprio nel giorno di Natale, quando ospiti inattesi e strane dinamiche interne scatenano una reazione a catena di equivoci ad alto tasso di comicità. Presenza fissa che lega i vari personaggi è il protagonista assoluto della festa in questione, l’Albero di Natale, per una volta non statico o impalato ma curiosamente partecipe…

Appuntamento alla prossima settimana con altre proposte che davvero porteranno al fatidico 25 dicembre: tanti teatri hanno in programma eventi speciali e non mancheremo di suggerirvi i più interessanti.

Laura Dabbene

@LauDab1976

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews