Teatro della Tosse: al via la nuova stagione Frammenti di impossibile

Claudio Santamaria protagonista di 'Gospodin'

Claudio Santamaria protagonista di ‘Gospodin’

Genova - È un anno importante, importantissimo, quello che si appresta a vivere il Teatro della Tosse che, nel 2015, festeggia il suo quarantesimo anniversario: un’età così importante, quindi, non poteva che essere festeggiata con una stagione di grande classe e qualità, intitolata 40-1 Frammenti di impossibile.

IN TRIONFO - La frase, la piccola proposizione insita di significati reconditi, è “rubata” direttamente dal primo grande spettacolo previsto nel cartellone del Teatro della Tosse, Caligola, che inaugurerà la stagione con grande poeticità e ritorno alla classicità; a questo seguirà un altro grande classico del teatro, immortale e reinterpretato nei secoli a partire dall’antica Grecia, ovvero Antigone. Oltre ad ospitare queste due grandiose piéce, la sala Trionfo sarà palcoscenico anche di numerosi spettacoli di rilevanza nazionale ed internazionale, confermando l’ecletticità e la grande sensibilità artistica del Teatro della Tosse.  In Trionfo, quindi, si assisterà alla ripresa dello shakespeariano Sogno di una notte di una mezza estate e all’ormai immancabile Antonio Rezza con lo spettacolo 7-14-21-28; sarà inoltre imperdibile l’incursione dell’attore Claudio Santamaria, protagonista di Gospodin, diretto da Giorgio Barberio Corsetti. Grande spazio anche alle prime nazionali che, nel nuovo anno, si susseguiranno a cascata, lasciando il pubblico senza fiato: si assisterà quindi, in modo consecutivo nella programmazione, a Clockwork della Compagnia Sisters, a In the penal colony di Philip Grass e a Tanto per scrivere di Gian Piero Alloisio.

7-14-21-28

7-14-21-28

CANTIERE CAMPANA - In una programmazione quasi parallela, lo spazio del Teatro della Tosse denominato Cantiere Campana proporrà al pubblico un percorso coerente e approfondito attraverso la drammaturgia contemporanea; Attraverso lo specchio è il titolo dato alla raccolta del Cantiere Campana, nome onirico e simbolico che richiama metaforicamente il passaggio da un mondo reale ad uno utopistico e favoloso.
La stagione inizierà con una prima nazionale, Compleanno Afghano, diretta da Laura Sicignano e Ramat Safi, seguito dal contemporaneo Amami, Baciami, Amami, Sposami di e con Elisabetta Granara. All’interno del Cantiere Campana sarà possibile, poi, trovare nuovamente lo spettacolo The Wedding Singers, reduce da un tour nazionale di grande successo; il gruppo musicale Tre allegri ragazzi morti si sperimenterà poi con il palcoscenico teatrale con l’imperdibile spettacolo 5 allegri ragazzi morti Il Musical Lo Fi, diretto da Eleonora Pippo. Ancora teatro classico, magistralmente reinterpretato, con Shakespeare Dream di Emanuele Conte e Amedeo Romeo, e con la prima nazionale del grande testo di Eugene Ionesco La lezione, diretto da Valerio Binasco.

5 allegri ragazzi morti Il Musical Lo Fi

5 allegri ragazzi morti Il Musical Lo Fi

La stagione del Teatro della Tosse, la cui direzione artistica continua ad essere nelle mani di Emanuele Conte, affiancato da Fabrizio Arcuri, partirà ufficialmente il 10 ottobre e, ancora una volta, promette un’incredibile miscela di classicità e modernità, aiutando il pubblico ad apprezzare e capire l’evoluzione del teatro, partendo dai suoi albori e arrivando ai giorni nostri.

Alessia Telesca

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews