#Svegliamuseo: come incrementare l’utilizzo della tecnologia nei musei

#svegliamuseo

#svegliamuseo

Il mondo che ci circonda è ormai strettamente connesso a quello tecnologico: i social media, internet e il nuovo utilizzo del web interessano la vita quotidiana e lavorativa in ogni ambito, da quello economico a quello di vita sociale, toccando quindi anche il settore culturale.
La tecnologia è diventata uno strumento utile e spesso indispensabile per l’approfondimento di tematiche culturali e funge da guida sicura e ricca di soluzioni per creare validi itinerari e conoscere in anticipo le varie offerte culturali che può offrire una qualsiasi città del mondo, connettendo così un cittadino qualunque con il resto della terra circostante. La connessione virtuale e il mondo del web sono strumenti necessari anche per i musei, i quali utilizzano (o dovrebbero utilizzare) internet come mezzo per aiutare gli utenti a conoscere e ad approfondire le proposte formative e culturali della struttura, accompagnando il visitatore alla scoperta di nuovi orizzonti.

L’ARRETRATEZZA DELL’ITALIA -
L’Italia, purtroppo, da questo punto di vista è molto indietro rispetto ad altri paesi europei, e molti musei faticano a rimanere al passo con i tempi; spesso ci si limita ad avere un sito web funzionante (ma nemmeno questa valida alternativa funziona sempre) senza soffermarsi sull’estetica e sulla praticità di navigazione: per dirla in modo moderno e tecnologico, i siti web dei musei italiani non sono abbastanza smart. Inoltre le pagine web, spesso connesse a profili sui social network, sono utilizzati come semplici scatole di cartone in cui inserire contenuti in modo poco lineare e ordinato, rendendo difficile la navigazione all’interno di essi e annullando quasi totalmente l’interazione con gli utenti, elemento fondamentale soprattutto per le pagine sui network.
museo social CAMBIARE STRATEGIA - Ciò di cui gran parte dei musei italiani hanno bisogno quindi è un ammodernamento, una strategia competente e approfondita che ampli l’interesse dell’utente e sia effettivamente utile a soddisfare curiosità e dubbi di ogni singolo visitatore. Oltre ad un sito web funzionante è inoltre utile approfondire la conoscenza e l’interazione diretta con l’utente, tramite la creazione di applicazioni personalizzate che agevolino il visitatore all’esplorazione e che mettano a disposizioni di questo notizie approfondite, immagini, archivi storici, utili e consultabili su smartphone e pc.

#SVEGLIAMUSEO, L’IMPERATIVO PER L’ITALIA - Il giovane e dinamico team di #svegliamuseo, di fronte alla situazione italiana di staticità, ha deciso di mettersi all’opera e di lanciare, già lo scorso ottobre 2013, un imperativo ai musei italiani, invitandoli letteralmente a svegliarsi, ad afferrare e sfruttare le molteplici novità che la tecnologia offre loro. Il gruppo di #svegliamuseo si pone l’obiettivo di incentivare la comunicazione culturale online, in modo da aiutare lo scambio informativo tra comunità culturali differenti, tra visitatori e turisti e tra professionisti del settore, tutti interessati ad avere un maggiore dialogo con le strutture museali, centro delle arti di cui l’Italia è ricca.
Sul sito web del progetto si intuisce l’entusiasmo degli ideatori del progetto di #svegliamuseo, tutti interessati a combattere la devastante crisi che sta pesantemente interessando i centri di cultura italiani: «crediamo che curiosità e spirito d’intraprendenza possano mettere in moto un cambiamento, nonostante il contesto economicamente e strutturalmente difficile in cui le istituzioni operano», si legge. Il team del progetto lavora quindi per e accanto ai professionisti che si occupano della comunicazione dei musei e dialogano con loro per confrontare punti di vista differenti e diverse strategie comunicative, da mettere poi a disposizione dei musei italiani che vorranno avere una consulenza gratuita.
museo kandinsky

COMUNICARE LA CULTURA ONLINE, L’EBOOK - E dopo un’ottima rete comunicativa creata con musei all’avanguardia, come il Museo di Storia Naturale di Firenze, il Museo della Scienza di Milano, il Muse di Trento e il Mart di Rovereto, #svegliamuseo  ha racchiuso il progetto, le linee guida e le indagini comunicative svolte nell’ultimo anno, in un ebook dal titolo Comunicare la cultura online: una guida pratica per i musei. All’interno del libro è possibile trovare una serie di suggerimenti che analizzano i temi più disparati, partendo dalla progettazione di siti web, dalla metodologia di analisi dei dati, fino al dialogo tramite social network, con l’ottima spiegazione dell’utilizzo degli hashtag e dei like su Twitter e Facebook. L’ebook, incentrato sulla sponsorizzazione dei musei, racchiude un ottimo percorso formativo ricco di argomentazioni tecniche che, in realtà, possono essere utili per tutti coloro che vogliono informarsi sulle strategie di marketing e su quelle di incremento della comunicazione digitale.

L’idea #svegliamuseo può essere quindi un ottimo punto di partenza per aiutare i musei e l’intera cultura italiana a “svegliarsi” e ad aiutare cittadini e turisti a conoscere sempre più.

Alessia Telesca

foto: artribune.com; artwireless.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews