Superbike, Nürburgring: bandiera rossa anche in gara2. Vittoria per Davies

Chaz Davies Superbike Aragon

Chaz Davies (crash.net)

NürburgBandiera rossa ancora protagonista assoluta del round tedesco della Superbike: cade Smrz e la minaccia dell’olio in pista obbliga alla prudenza, stroncando però nuovamente sul nascere la battaglia finale che avrebbe visto sicuri protagonisti Davies, Laverty e Melandri. I tre salgono sul podio in quest’ordine ma, ancora una volta, i due piloti sui gradini più bassi del podio andranno a ripensare con un pizzico di rammarico al bottino pieno mancato.

Pesa sicuramente a Melandri il terzo posto, e non solo per perché il ravennate era già stato beffato dalla bandiera in gara1, quando si stava forse involando verso la vittoria. Marco non è infatti riuscito a cogliere l’occasione di mettere quanti più avversari possibili tra sé e la coppia Guintoli – Sykes, che lo precede nella classifica mondiale. Tom chiude infatti in quarta posizione, mentre Sylvain è quinto davanti a Davide Giugliano. Questi piazzamenti permettono comunque a Sykes di sottrarre la leadership al francese di casa Aprilia ma a separarli c’è un solo punto di margine.

Tanti gli assenti in griglia. Vertebre fratturate e nottata all’ospedale – dove sarà sottoposto ad accertamenti – Loris Baz, autore in mattinata di un volo che ha tolto alla gara un suo certo protagonista dopo quanto messo in mostra dal francese nel corso del fine settimana. Femore fratturato per il pilota Honda Rea, costretto sicuramente a disertare la pista per almeno un mese abbondante; assente anche Leon Camier, che nella caduta di gara1 ha riportato una dolorosa botta al collo. Gli accertamenti del caso hanno messo in evidenza una lesione cervicale: escluso ogni interessamento del midollo.

La classifica ufficiale di gara2:

1. Chaz Davies (BMW Motorrad GoldBet SBK) BMW S1000 RR 34’36.933

2. Eugene Laverty (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 34’37.065

3. Marco Melandri(BMW Motorrad GoldBet SBK)BMW S1000 RR34’37.299

4. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 34’38.122

5. Sylvain Guintoli (Aprilia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 34’38.554

6. Davide Giugliano (Althea Racing) Aprilia RSV4 Factory 34’40.166

7. Ayrton Badovini (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale 34’51.610

8. Michel Fabrizio (Red Devils Roma) Aprilia RSV4 Factory 34’55.792

9. Max Neukirchner (MR-Racing) Ducati 1199 Panigale 34’59.058

10. Carlos Checa (Team Ducati Alstare) Ducati 1199 Panigale 35’00.761

11. Mark Aitchison (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 35’07.377

12. Markus Reiterberger (Vanzon-Remeha-BMW) BMW S1000 RR 35’13.352

13. Leon Haslam (Pata Honda World Superbike) Honda CBR1000RR 35’36.720

14. Jules Cluzel (Fixi Crescent Suzuki) Suzuki GSX-R1000 35’42.264

15. Vittorio Iannuzzo (Grillini Dentalmatic SBK) BMW S1000 RR 36’04.314

RT. Matej Smrz (Yamaha Motor Deutschland) Yamaha YZF R1 35’30.715

RT. Federico Sandi (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 2’08.950

Mara Guarino

Foto homepage via: motorcyclnews.com

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews