Superbike, Magny-Cours: Checa raddoppia in gara2

 

Una noia tecnica priva Rea della gioia del podio (motorcyclenews.com)

Magny-Cours - Carlos Checa si concede il bis, regalando una bella vittoria al team Ducati Althea anche in occasione della seconda manche disputatasi sul tracciato francese. Chiude di nuovo secondo Marco Melandri, che beffa all’ultimo giro l’ancora per poco team-mate Laverty, sul gradino più basso del podio.

LA GARA – Parte bene Rea, che si lascia alle spalle Laverty, Camier e Checa. Ancora un brutto start per Melandri solo nono dopo il pronti via. Là davanti, però, Rea e il fresco campione del mondo Checa spingono forte e il ravennate rischia di perdere il gruppo valido per il podio.

Checa non ha più nulla da perdere e cerca la doppietta, forzando fino all’errore. Dopo un lungo, lo spagnolo rientra dunque in quinta posizione, proprio alle spalle di Melandri.

Rea prova la fuga ma Laverty e Camier non gli lasciano grande margine. Il primo ad attaccare è proprio il pilota Yamaha, che si porta in testa. Grande spettacolo in pista anche grazie alla bagarre di Haga e Checa, il cui duello favorisce tuttavia il rientro di Melandri.

Con 10 giri ancora da percorrere, la corsa si preannuncia più viva che mai: Checa mette a segno una serie di tornate efficaci che lo riportano a ridosso dei primi. E anche Rea non molla, restando attaccato agli scarichi di un Laverty sempre più a rischio sorpasso. Nel frattempo, Melandri salta anche Camier e agguanta la quarta posizione. Peccato che il ravennate non riesca a replicare i tempi di quello che ormai è un terzetto di testa.

La metà di gara regala sorprese: Checa sopravanza Laverty e si rimette davanti a tutti, proprio mentre un problema tecnico nega nuovamente a Rea la gioia del parco chiuso.

Il finale è invece un Melandri – show: Marco cambia passo e, proprio come in gara1, si porta a ridosso del team-mate Laverty e lo infila all’ultimo giro. Il sorpasso è davvero spettacolare: Laverty tenta infatti di resistere e le due Yamaha restano carena contro carena quel tanto che basta a far temere il peggio nel box della casa giapponese.

Appuntamento tra due settimane a Portimao con l’ultima gara stagionale della Wsbk.

La classifica ufficiale di gara2:

01- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198 – 23 giri in 38’17.851
02- Marco Melandri – Yamaha World Superbike Team – Yamaha YZF R1 – + 1.267
03- Eugene Laverty – Yamaha World Superbike Team – Yamaha YZF R1 – + 2.043
04- Leon Haslam – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 6.506
05- Sylvain Guintoli – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 7.843
06- Leon Camier – Aprilia Alitalia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 8.360
07- Joan Lascorz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 15.285
08- Ayrton Badovini – BMW Motorrad Italia – BMW S1000RR – + 15.549
09- Troy Corser – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 16.278
10- Noriyuki Haga – Pata Racing Team Aprilia – Aprilia RSV4 Factory – + 22.996
11- Javier Fores – BMW Motorrad Italia – BMW S1000RR – + 43.132
12- Maxime Berger – Supersonic Racing Team – Ducati 1198 – + 47.846

 

 

Mara Guarino

Foto homepage via: ducatiwebpoint.com

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews