Superbike, Brno: doppietta per Melandri; quarto Biaggi

Max Biaggi (eniracing.com)

Brno – Doveva essere il round dello strappo definitivo di Max Biaggi, da sempre particolarmente a suo agio sulle curve del tracciato ceco di Brno, e invece il GP di Repubblica Ceca si è rivelato un trionfo per Marco Melandri, che conferma e rilancia la vittoria di gara1 con una doppietta. Il bis arriva dopo una bellissima bagarre con l’ottimo Sykes e permette all’italiano di portarsi a meno 21 punti dalla vetta della classifica iridata. Il vantaggio del Corsaro è ancora consistente ma fine settimana come questo confermano che le sorti del campionato sono ancora tutte da definire.

Terzo posto per Carlos Checa. Quarta piazza per Max Biaggi: davvero strano non vedere il romano sul podio a Brno.

LA GARA – Parte ancora una volta molto bene Tom Sykes, subito in lotta con Laverty. Segue la coppia BMW, che precede Carlos Checa. Partenza sprint per Biaggi che, in poche tornate, si porta in settima posizione. Sykes guadagna subito qualche metro, favorito dalla lotta tra Laverty e Haslam. Melandri e Checa osservano, mentre Biaggi ormai li tallona da vicino.

Carlos Checa (mondosuperstock.com)

La gara entra subito nel vivo: un sorpasso di Melandri costringe Haslam a perdere qualche posizione. Il ravennate è scatenato, probabilmente ha fiutato la possibilità di fuga della Kawasaki ma anche l’imminente rientro del Corsaro. Nel frattempo, Checa supera Laverty e si porta in terza piazza. Ora, è Biaggi a rampare sul compagno di squadra. Il sorpasso arriva dopo un errore, nel corso del quinto giro.

In questa fase della corsa, si gioca tutto sul filo del cronometro. Biaggi, Melandri e Checa girano più veloci di Sykes. Il ravennate riduce il suo distacco dalla vetta giro dopo giro. I quattro sono piuttosto sgranati in pista ma andranno verisimilmente ricompattandosi. Ormai del tutto seminato Laverty, in bagarre con Haslam e Giugliano.

kids468x60

Alla metà di gara, Melandri è col fiato sul collo di Sykes. Checa non è molto distante e sembra tenere bene il ritmo. Marco sembra particolarmente prudente e attendista: non affonda il colpo su Sykes ma rimane negli scarichi della Kawasaki. Qualche difficoltà in più per Max Biaggi, stabile in quarta piazza ma  lontano dai primi.

Il primo botta e risposta tra Sykes e Melandri arriva a 7 giri dalla conclusione. Marco passa avanti ma Tom restituisce subito il favore. Fatica invece in questa fase Carlos Checa, che non si avvicina ai due malgrado la timida battaglia.

Un nuovo affondo arriva con 5 giri ancora da percorrere. Sykes resta molto vicino e fa bene perché la BMW non sembra voler collaborare del tutto con Melandri: una sbandata costringe Marco a riaccordarsi. Ora, la palla passa nella mani del numero 66, che ha comunque i suoi bei problemi a domare la Kawasaki. L’italiano opterà per la prudenza o andrà in cerca della doppietta, Sykes permettendo?

Gli ultimi due giri promettono scintille. Melandri ci riprova ma Sykes resiste molto bene. Il ravennate si porta in testa alla staccata in fondo al rettilineo e inizia al comando il last lap. Tom è vicino e più pericoloso che mai ma l’attacco vincente non gli riesce: sono 140 i millesimi che permettono all’ex MotoGP la doppietta, la prima dal suo approdo in Superbike.

Appuntamento con la Wsbk tra due settimane a Silverstone.

La classifica ufficiale di gara2:

01- Marco Melandri – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – 20 giri in 40’12.837
02- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 0.140
03- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198 – + 6.801
04- Max Biaggi – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 9.840
05- Eugene Laverty – Aprilia Racing Team – Aprilia RSV4 Factory – + 11.775
06- Chaz Davies – ParkinGO MTC Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 11.950
07- Leon Haslam – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 12.547
08- Loris Baz – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX-10R – + 13.088
09- Leon Camier – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 18.141
10- Michel Fabrizio – BMW Motorrad Italia GoldBet – BMW S1000RR – + 25.332
11- Davide Giugliano – Althea Racing – Ducati 1198 – + 28.458
12- Jonathan Rea – Honda World Superbike Team – Honda CBR 1000RR – + 29.254
13- Jakub Smrz – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 29.513
14- John Hopkins – FIXI Crescent Suzuki – Suzuki GSX-R 1000 – + 34.875
15- Maxime Berger – Team Effenbert Liberty Racing – Ducati 1198 – + 41.861
16- Lorenzo Zanetti – PATA Racing Team – Ducati 1198 – + 42.139
17- Norino Brignola – Grillini Progea Superbike Team – BMW S1000RR – + 1’15.743
18- Viktor Kispataki – Prop-tech Ltd – Honda CBR 1000RR – + 1’41.325

 

Mara Guarino

Foto homepage via: motorcyclenews.com

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews