Suning Group: chi è il colosso cinese a un passo dall’Inter

Un fatturato importante e una già dimostrata determinazione a vivere il calcio da protagonista: ecco il Suning Group, ormai vicino all'acquisto dell'Inter

suning gruop

Un colosso nella vendita degli elettrodomestici e dei prodotti elettronici con un club già acquistato lo scorso inverno: ecco chi è il Suning Group, ormai a un passo dall’acquisto dell’Inter (foto: passioneinter.com)

Una trattativa lampo, pronta per essere chiusa già questo fine settimana. Così, quella che inizialmente sembrava un semplice ricerca di nuovi partner, sembrerebbe essersi brevemente trasformata in un vero e proprio passaggio di proprietà, con l’Inter che dalle mani di Erick Thohir sarebbe ormai pronta a passare in quelle del Suning Group, secondo molti a un passo dall’acquisto del 70% del club milanese. Non è ancora chiaro se il passaggio avverrà in due momenti diversi, con l’acquisto immediato solamente del 20%, o se la transazione andrà subito in porto, ma di certo il colosso sembrerebbe pronto a investire complessivamente circa  529 milioni di euro. Cifre importanti, che andrebbero a rilevare tutte le quote – circa il 29,5% della società – detenute attualmente da Massimo Moratti, che così abbandonerebbe la società dopo ventidue anni, e una parte di quelle attualmente controllate da Erick Thohir, che terrebbe per sé circa il 30%.

SUNING GROUP, IL GIGANTE CINESE ARRIVA IN EUROPA- Cifre a parte, a stupire gli addetti ai lavori sono stati sopratutto i tempi nei quali un’operazione così importante è riuscita ad arrivare in una fase tanto avanzata. Sicuramente non una sorpresa per chi conosce il mercato asiatico e il ruolo che la Suning Commerce Group ha saputo ritagliarsi nel corso degli anni. Fondata nel 1996 a Nanchino, si tratta di una società ad azionariato diffuso che opera nel settore della vendita al dettaglio di elettrodomestici e prodotti elettronici, con un fatturato annuo superiore ai 15 miliardi di euro. Attualmente conta circa 1600 negozi, di cui settecento sparsi tra Cina, Hong Kong e Giappone.

LA SECONDA VOLTA NEL CALCIO – Un gruppo in costante espansione, che nel mondo del calcio ci è già entrato nel dicembre dello scorso anno, quando ha acquistato il club cinese dello Jiangsu – squadra della provincia in cui si trova Nanchino – per 73 milioni di euro, e cambiandone il nome da Jiangsu Sainty Football Club in Jiangsu Suning Football Club. Oltre che nel nome, la società guidata dal fondatore Zhang Jindong – attualmente il 403esimo uomo più ricco del mondo, con patrimonio stimato da Forbes in 4,1 miliardi di dollari - ha rivoluzionato la squadra anche nell’organico, spendendo nella sessione di mercato di gennaio ben 101 milioni di euro – a fronte dei nove spesi nella sessione precedente – per acquistare, tra gli altri, giocatori di indubbio valore come Ramires, dal Chelsea, e Alex Teixeira, dallo Shaktar Donetsk

 

Carlo Perigli

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews