Stupra la figlia per vedere se è vergine: scarcerato

Fayhan al-Ghamdi (attualissimo.it)

Il predicatore Fayhan al-Ghamdi ha torturato, stuprato e ucciso la figlia di soli cinque anni per accertarsi della sua verginità (attualissimo.it)

Il predicatore televisivo Fayhan Al-Ghamdi, molto noto in Arabia Saudita, è stato accusato per aver violentato, torturato e, come se non bastasse, ucciso la propria stessa figlia di soli cinque anni. Il motivo è quanto di più assurdo si potesse concepire: constatare che la piccola fosse effettivamente vergine.

L’uomo, non pago delle torture inflitte alla figlioletta con l’utilizzo di corde e bastoni per le violente percosse, ha ammesso anche di averla violentata selvaggiamente pur di ottenere la certezza da lui tanto follemente ricercata.

Il medico incaricato dell’assistenza alla piccola ha riscontrato gravi fratture al cranio, alla schiena e alle costole, tutti elementi decisivi nell’aver successivamente provocato, purtroppo, il decesso della bimba.

Ma c’è di più: gli assistenti sociali comunicano che, oltre a tutte queste violente fratture, sul corpo della piccola sono state rinvenute anche diverse ustioni a testimoniare come l’uomo, in più, avrebbe anche bruciato la bambina in più punti e più volte.

Ma, come ormai siamo un po’ tutti tristissimamente abituati ad aspettarci, l’associazione Woman To Drive fa notare qualcosa di ulteriormente inconcepibile: il predicatore, infatti, anziché essere condannato alla pena di morte o, se non altro, almeno all’ergastolo, ha scontato solo qualche mese di carcere per poi essere rimesso in libertà semplicemente per aver pagato ciò che viene definito «il prezzo del sangue».

Stando a quanto impone la legge islamica, infatti, la madre della vittima può essere risarcita in denaro. Al predicatore, quindi, è bastato semplicemente versare alla moglie la somma corrispondente, pari a circa 36.000 euro, a titolo di risarcimento per riassaporare la libertà. La somma stabilita dal giudice, per la precisione, equivale alla metà di quella che sarebbe stata imposta se la vittima fosse stata di sesso maschile.

(Foto: thetimes.co.uk / attualissimo.it)

Stefano Gallone

@SteGallone

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews