Strage Usa: la storia di insegnanti eroine, pronte a dare la vita per gli alunni

La disperazione di una famiglia dopo la notizia della strage (fontedellamicizia.forumfree.it)

New York - La terribile strage di Adam Lanza, il ventenne che ha ucciso 18 bambini e sei adulti in una scuola di Newtown, ha commosso e terrorizzato tutto il mondo. Le strazianti storie che iniziano a venire a galla, non riguardano soltanto quei piccoli innocenti, uccisi a freddo dalla follia omicida di Adam, ma ci parlano anche di eroine dell’era moderna, di giovani insegnanti pronte a tutto pur di salvare i propri piccoli.

Victoria Soto, 27 anni – La più giovane delle insegnanti uccise, per tutti Vicky, era da appena cinque anni dietro la sua cattedra. Per salvare o suoi piccoli, li ha fatti entrare in uno sgabuzzino e poi si è frapposta fra il killer e la porta, rimanendo freddata. Così un amico su Tumblr le ha reso omaggio: «Avevo parlato a Vicki martedì e mi aveva detto che amava i suoi 16 angeli e che non avrebbe mai voluto lasciarli andare. Quando sono cominciati gli spari ha nascosto i suoi bambini negli armadi e quando l’uomo armato è entrato nella sua stanza gli ha detto che la classe era a ginnastica. E’ stato uccisa, ma i suoi studenti illesi».
«L’hanno trovata abbracciata ai suoi piccoli allievi, facendo quello che istintivamente sentiva che era la cosa giusta»

Dawn Hochsprung, 47 anni, la preside – Una donna appassionata, descritta come vivace e sempre con il sorriso sulle labbra, era molto nota e aveva fatto della scuola uno dei centri nevralgici della vita della piccola comunità del New England. In una recente circolare aveva informato i genitori sulle nuove misure di sicurezza adottate spiegando che le porte sarebbero state bloccate dalle 9:30 in poi per tutta la giornata, dopodiché sarebbe stato richiesto a tutti, genitori compresi, di mostrare il documento di identità. Era in riunione quando Adam è entrato in azione. Sentiti i primi spari ha acceso il megafono per gridare un emblematico “si salvi chi può” prima di uscire sul corridoio ed affrontare il killer, venendo trivellata di colpi senza pietà.

Mary Sherlach, 56 anni, la psicologa - Aveva aiutato per anni generazioni di piccoli alunni della Sandy Hoock elementary School, sedute e colloqui per far fronte a un divorzio di genitori o alle difficoltà del crescere. Era a un anno dalla pensione e lei e il marito Bill non vedevano l’ora di potersi meritare il riposo. Quando il killer è entrato nella scuola, la psicologa era in una riunione con la preside e con lei è stata freddata in corridoio.

Lauren Rosseau, 30 anni - Da poco assunta nella scuola, ha trovato la morte nel disperato tentativo di fermare la marcia omicida di Adam.

Eroico anche il gesto di Maryrose Kristopik, l’insegnante di musica: «Lui continuava a battere contro la porta per farsi aprire. Io cercavo di calmare i bimbi recitando loro alcune preghiere, dicendo che li amavo. Dicendo solo che c’era una persona cattiva nella scuola, senza altri dettagli». Solo dopo che nella scuola non si erano più sentiti i colpi del killer Adam Lanza, Maryrose aveva lasciato uscire i piccoli allievi, che ora le devono la vita.

Come lei Kaitlin Roig, che aveva barricato i suoi bimbi di prima nel bagno della classe e chiuso la porta a chiave: «Mi chiedevano di uscire a vedere. Ma dicevano anche che non volevano morire, che volevano fare il Natale. Io cercavo di essere positiva: avrete Natale, avrete Hannukah. Tranquilli».

Davide Lopez

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews