Strage di Parigi, Salah acquistò detonatori in un negozio di Saint Ouen l’Aumone

Il titolare di una ditta di Saint Ouen l'Aumone avrebbe riconosciuto Salah Abdeslam come l'uomo con cui contrattò la vendita di circa 10 detonatori tra settembre e ottobre

salah

Tutti lo vedono ma nessuno lo prende. Ma nel frattempo gli inquirenti alla caccia di Salah tracciano il percorso fatto dalle armi (foto: avvenire.it)

Tra settembre e ottobre Salah Abdeslam, l’ottavo uomo del commando che il 13 novembre scorso ha commesso la strage di Parigi, si trovava nel dipartimento francese della Val d’Oise, dove ha acquistato diversi detonatori pirotecnici  presso una ditta di Saint Ouen l’Aumone. Lo hanno riportato fonti vicine all’inchiesta, citate dall’agenzia di stampa italiana Adnkronos, secondo cui il terrorista si sarebbe informato sull’efficacia dei detonatori in un negozio, per poi acquistarne una decina.

RICONOSCIUTO DAL NEGOZIANTE – La segnalazione è arrivata direttamente dal proprietario della ditta con cui Salah avrebbe trattato l’acquisto dei detonatori. Una volta diffusi la fotografia e il nome del terrorista, l’uomo si è ricordato di quel cliente che aveva tanto insistito per sapere se i detonatosi fossero affidabili, e ha deciso di allertare i servizi di sicurezza francesi. Il negoziante ha riferito di ricordarsi sia il volto dell’uomo che il nome, avendolo letto sulla patente che Salah aveva mostrato al negoziante come prova della sua identità.

IL PERCORSO DELLE ARMI- Si aggiungerebbe così un altro tassello alla pista tracciata dagli inquirenti per ricostruire il percorso fatto dalle armi utilizzate per l’attentato. Ieri difatti il quotidiano tedesco Bild riportava che l’acquisto di quattro armi utilizzate negli attentati – due kalashnikov fabbricati in Cina e due Zastava M-70 fabbricati un non meglio precisato Paese dell’ex Jugoslavia, sarebbero stati acquistati su internet da un «uomo di origini arabe».

LA FUGA DI SALAH - Per quanto riguarda Salah, l’uomo, secondo quanto riportato dal quotidiano fiammingo Het Laatse News, sarebbe attualmente in fuga verso la Siria, si era inizialmente nascosto a Schaerbeek, quartiere multietnico di Bruxelles. Tuttavia, negli ultimi giorni gli avvistamenti del terrorista in fuga si sono moltiplicati in tutta Europa, proiettandolo anche contemporaneamente, ad esempio, sia in Olanda che in Spagna. Di certo però, Salah, attualmente l’uomo più ricercato al mondo, sta sfuggendo ad una caccia all’uomo planetaria, un’ipotesi che, secondo diversi esperti, farebbe pensare all’esistenza di una rete ben collaudata in grado di proteggerlo dalle azioni dei servizi di intelligence.

Carlo Perigli

 

 

 

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews