#staystrongfede, un falso tumore per avere più follower su Twitter

#staystrongfede-fake

Uno screenshot postato su Twitter che spiega l'accaduto

Si parlava giusto qualche giorno fa del degrado di Twitter, quando uno strumento multimediale dalle potenzialità immense finisce nelle mani di teenager decerebrati. Neanche il tempo di dissolvere in lontananza l’eco del “caso” Flora ed ecco l’ennesima, orripilante faccia della medaglia. #staystrongfede: un hashtag nato sullo straziante appello di una 15enne (o presunta tale) che ha finto di avere un tumore per aumentare il numero dei follower.

Incredibile, ma vero: domenica 13 gennaio, l’account @cjaotomljnson (adesso cancellatosi da Twitter) posta un twitlong, un tweet “allungato” che consente di aggirare il limite dei 140 caratteri. Il messaggio è apparentemente straziante: «Mi hanno appena diagnosticato un tumore al cervello. Sto piangendo come una disperata, ho solo 15 anni: non ho ancora realizzato i miei sogni, nessuno mi ha ancora amata e non ho ancora fatto l’amore». Il messaggio continua con un appello a coloro che si lamentano su Twitter di piccolezze, dei problemi dei propri idoli, dell’aspetto fisico e così via. La conclusione è con un maiuscolo e roboante “CHE DIO MI AIUTI”.

Nel giro di poche ora la voce si spande, spunta il presunto nome della ragazza e fioccano i messaggi di solidarietà. Lo “staystrong“, l’hashtag prediletto dai teenager per lanciare messaggi di supporto a persone in difficoltà, si associa al nome “Fede” e l’appello inizia a viaggiare. In poche ore è top trend, ed in poche ore i follower della ragazza passano da 190  ad oltre 1700. «Lo #staystrong si deve usare per cause serie, mica per Flora» avevano twittato decine di account nei giorni scorsi. Ma magari le cause serie andrebbero prima verificate.

L’appello – un po’ roboante e dalle strane variazioni umorali – è stato scandagliato nelle ore successive e, se ci sono migliaia di utenti-automa che retwittano a caso tutto ciò che passa sotto le loro tastiere, c’è anche chi, come @monteithslaugh, si è fatta delle domande in un altro twitlong. «Qui non centra solo @cjaotomljnson, ma anche @tomlinsonshug, che, è stata la prima che ha retwittato il TL, incominciato a trendare #staystrongfede e a pregare gli altri di farlo, è stata la PRIMA che @cjaotomljnson ha seguito e @tomlinsonshug naturalmente ha ricambiato (e questo è già strano, perchè lei ha 10.000 follower e 1.000 following, perchè ricambiare il follow a una appena entrata su twitter, che ha scritto massimo due tweet e che non gli ha chiesto manco il follow back??).. tutto questo mi fa pensare o un fantastico account limit e che @cjaotomljnson e @tomlinsonshug siano la stessa persona, o magari a due amiche».

L’utente si è presa la briga anche di fare diversi screenshot (che si possono visualizzare ingranditi, cliccando la foto dell’articolo) per perorare la sua spiegazione. Il risultato? Da qualche ora l’account @cjaotomljnson è sparito da Twitter, ed altrettanto ha fatto @tomlinsonshug. Un falso, un troll, l’ennesima adolescente a caccia di notorietà, o magari tutte e tre?

L’amara conclusione obbliga a tornare al punto di partenza. Un appello non verificato (quindi poche teste che provano ad informarsi e ad andare al di là alla fiducia meccanica in un tweet), un nick in stile Directioner (Tomlinson è il cognome di uno degli One Direction) ed una massa informe di capre virtuali ha iniziato a diffondere solidarietà per un tumore inventato di sana pianta. Negli ultimi minuti su Twitter è montata l’indignazione: troppo tardi. Nel regno dei cinguettii le cornacchie si fanno sempre più numerose.

Francesco Guarino
@fraguarino

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Una risposta a #staystrongfede, un falso tumore per avere più follower su Twitter

  1. avatar
    dsjalk 14/01/2013 a 18:10

    concordo con tutto ciò che è detto nell’articolo. lo dico sempre e lo ripeto sempre che la gente dovrebbe iniziare a pensare con la propria testa e non credere alle prime cagate che si leggono in giro. per gli stessi indizi che ha trovato la ragazza nello screen shot, ancora prima che il twitlonger fosse stato pubblicato la situazione avrebbe dovuto puzzare alle twitteriane, più o meno com’è successo a me e ad altre (poche) ragazze.
    quoto il ‘capre virtuali’, pur essendo una directioner, non sopporto più questo fandom di pecore e più o meno tutte le altre persone che pur facendo parte di altri fandom si comportano in modo simile. una dice una cosa, le vanno tutte dietro. una dice una cosa più credibile, alé tutta la massa dietro a quel pensiero.
    il tumore non è un argomento su cui scherzare, tanto meno se è per aumentare i followers. c’è gente che ne soffre, i miei due nonni maschi sono morti a causa dei tumori e pur non avendoli conosciuti a me da al c***o chi usa pretesti inventati come questi solo per aumentare di un followers. che poi i followers cosa sono? sono solo un numero. puoi avere anche 94424928021 followers, ma se non hai il cervello non vai da nessuna parte. tomlinsonshug ha semplicemente cambiato nick, io ora non lo scrivo perché preferisco che non venga insultata o attaccata, dico solo una cosa: mi fai pena.

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews