Stamina: Iene e Parenti scaricano il metodo,Golia insultato sulla rete

Il dibattito sul caso Stamina coinvolge anche la trasmissione Le Iene e Giulio Golia: dinanzi alla valanga di critiche, Golia preferisce tacere

giulio golia stamina

Giulio Golia (wired.it)

Roma – Il caso Stamina non finisce di stupire, e in questi giorni continua a essere al centro di un forte dibattito che contrappone ancora una volta sostenitori e i suoi detrattori. È notizia recente il dubbio espresso dagli stessi medici, con decine di famiglie che ora titubano su tale procedura, per cui hanno versato fior di euro, pur di riuscire a garantire un futuro migliore ai propri figli.

EFFETTO BOOMERANG – E anche per una trasmissione come Le Iene, Stamina ha l’effetto di un vero e proprio boomerang. Sul web non si contano le critiche rivolte alla trasmissione di Davide Parenti e in particolare all’inviato Giulio Golia, tra i più grandi fan del metodo promosso dal professor Vannoni. In più di una puntata della trasmissione di punta di Italia1, Golia aveva difeso proprio il metodo Stamina, facendo conoscere ai telespettatori e a tutta l’opinione pubblica, il caso della piccola Sofia. Dopo tanto clamore, davanti alle critiche il noto inviato tace. E questa mancata presa di posizione non sembra piacere agli internauti: i profili social di Golia sono stati presi d’assalto, e non piovono numerosi commenti negativi nei suoi confronti.

ACCUSE RESPINTE AL MITTENTE – Se Golia tace, Parenti ha invece difeso la propria trasmissione, sostenendo con fermezza che il suo staff si è limitato a raccontare la realtà dei fatti. Chi ha visto la trasmissione invece, ha l’impressione che si sia andati ben oltre tale intenzione. Il clamore suscitato dai servizi dedicati a Stamina e alle infusioni negate ai piccoli malati, ha persino generato l’interesse del Ministero che ha disposto apposite verifiche su Vannoni e i suoi collaboratori, nonché indagini approfondite sulla reale validità del metodo.

LA RIVOLTA – «Almeno una dichiarazione su tutto sto casino non pensi sia dovuta?», «Propositi per l’anno nuovo: essere più responsabili e cercare di dire meno cazzate in televisione solo per audience. auguri (di pensarci)», chiedono su Facebook a Golia. «Quindi stamina senza staminali, raccomandiamo Giulio Golia nel perseverare a creare false aspettative nei genitori dei bimbi malati», e su twitter gli utenti si scatenano con le critiche a suon di hashtag dedicato: #goliarispondi.

Angela Piras

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews