Squinzi: ‘Spero che prevalga il senso di responsabilità di chi ci governa’

squinzi produzione industriale (adnkronos.com)

Il patron della Mapei Squinzi, presidente di Confindustria (andkronos.com)

Milano – Il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi ha commentato questa mattina la situazione economia italiana, a margine di un intervento durante un convegno all’università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Squinzi ritiene che l’instabilità politica rischia di portare il Paese verso «una precettazione da parte dell’Europa, una gestione commissariale». «E’ fondamentale – ha proseguito Squinzi – che la legge di stabilità sia realizzata con le decisioni giuste che abbiamo già indicato al presidente del Consiglio Enrico Letta».

«La crisi attuale ci preoccupa, rischia di vanificare i sacrifici che gli italiani tutti e le imprese hanno fatto in questi anni. – ha continuato Squinzi – Ho visto stamani che i mercati stanno fibrillando sia in termini di quotazione in Borsa sia di spread. Mi auguro che i mercati finanziari tengano e che il nostro Paese non venga ulteriormente penalizzato. Mi auguro che tutta questa instabilità non porti a una precettazione del nostro Paese da parte dell’Europa, una gestione commissariale», ha inoltre dichiarato Squinzi. Riguardo alla situazione politica, il presidente di Confindustria spera «che il senso di responsabilità di chi ci governa prevalga: non vorrei che ci ritrovassimo nella stessa situazione dell’ottobre 2011». Interrogato sulle cause dell’attuale instabile situazione politica, Squinzi ha concluso dichiarando che «Non tocca noi esprimere giudizi su Berlusconi o di tipo politico».

Nel frattempo, per quanto riguarda il fronte dei sindacati, il Segretario Generale della Uil Luigi Angeletti, nel corso di una conferenza stampa con gli altri sindacati a Roma, ha detto che «l’alternativa a un governo vero è un commissariamento vero da parte della troika che farà scelte che mal si conciliano con gli interessi degli italiani». Sul tema del lavoro e delle imprese, Squinzi è stato categorico: «Alle imprese spetta l’iniziativa, alle istituzioni il ruolo di costruire le condizioni per il cambiamento. Il lavoro da fare è tanto, noi ci siamo, speriamo di non essere lasciati soli nella costruzione del futuro di questo nostro straordinario paese».

Alberto Staiz

Foto homepage: formiche.net

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews