Spegni la luce per non accendere la fame

Alcune ricerche hanno portato alla luce nuovi accorgimenti da seguire, per prevenire l’aumento di peso

di Sara Mariani

Quante volte è capitato di addormentarci, magari a letto, guardando la televisione, dimenticando la luce accesa?

Dalla Ohio State University arriva la notizia, che questa cattiva abitudine può diventare dannosa anche per il nostro organismo e metabolismo. Secondo quanto pubblicato dalla rivista Proceeding of the National Academy of Sciences sarebbe di nuovo una cattiva abitudine alla base dell’aumento o della mancata perdita di peso delle persone.

Già si sapeva per esempio, come l’insonnia fosse un’acerrima nemica del nostro metabolismo. Chi rimane sveglio fino a tardi, e soprattutto chi lavora di notte è più soggetto a diabete e malattie cardiache. Questo è in parte dovuto, al consumo irregolare di cibo, che in questi soggetti avviene anche di notte, non permettendo al metabolismo di lavorare con i giusti ritmi.

È risaputo inoltre, che l’insonnia e la mancata perdita di peso, anche in soggetti che si sottopongono a diete alimentari equilibrate e ad attività fisica, sono strettamente in relazione tra loro.

Fame notturna

Fame notturna

Oggi arriva la notizia che anche l’eccessiva esposizione durante la notte, alla luce artificiale, può portare allo scardinamento dei ritmi del metabolismo. Il metabolismo si mantiene infatti attivo, anche quando dovrebbe entrare nel regime di riposo del sonno; questi ritmi forzati portano di conseguenza ad attacchi di fame notturni ed è dimostrato che a parità di quantità e qualità di cibo ingerito, mangiare nelle ore notturne fa ingrassare molto di più.

Il neuroscienziato Laura Fonken ha svolto un esperimento con delle cavie da laboratorio, dimostrando che i topi esposti alla luce anche di notte, anche se si trattava di luce tenue, hanno aumentato il loro peso di oltre un terzo, rispetto alle cavie non esposte alla luce durante il sonno.

Insomma, è sempre più chiaro che una semplice dieta alimentare e l’associazione ad essa di regolare attività fisica, non siano sufficienti per mantenersi in forma. È necessario prendere atto di questi piccoli accorgimenti, mantenendo se possibile invariato il ritmo sonno-veglia, scandito dall’alternanza tra ore di luce e ore di buio.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews