Sparizione aereo della Malaysia: scoperti alcuni probabili frammenti

sparizione aereo della malaysia

Le operazioni di ricognizione dell’aereo scomparso hanno ritrovato alcuni probabili frammenti (ansa.it)

L’aereo Boeing 777-200ER della Malaysia Airlines è sparito inspiegabilmente fra le acque vietnamite durante la giornata di sabato, 8 marzo 2014. La sua scomparsa rivela, con il passare delle ore, dei riscontri ambigui che potrebbero essere giustificati dalla presenza di attività terroristiche.

SPARIZIONE AEREO DELLA MALAYSIA  - Alcuni frammenti del volo Malaysia Airlines MH370 sono stati da poco ritrovati durante le operazioni di ricognizione di un aereo nelle acque del Vietnam meridionale. Secondo le foto pubblicate dalle autorità vietnamite e le supervisioni del Ministero dell’Informazione e della Comunicazione Vietnamita, la sezione della coda di un aereo e il portellone interno, rinvenuti a circa ottanta chilometri a sud dell’isola di Thgo Chu, potrebbero appartenere al Boeing scomparso.

POSSIBILE ATTACCO TERRORISTICO – Gli organi di competenza ritengono possibile l’ipotesi di un attacco terroristico a causa di alcune enigmatiche situazioni connesse con la sparizione dell’aereo, come la presenza sul Boeing di quattro passeggeri imbarcatisi sotto falso nome, l’avvistamento di due scie di petrolio in mare e la mancata inversione di rotta prima dell’incidente  che, secondo le autorità, avrebbe potuto sicuramente attivarsi onde evitare il disastro aereo. L’aereo ha inoltre inesplicabilmente omesso di inviare il segnale d’allerta alla torre di controllo prima della sua scomparsa.

UN AEREO ANCORA SCOMPARSO - Il volo Kuala Lumpur-Pechino della Malaysia Airlines aveva ben duecentotrentanove persone a bordo e il suoi resti, dopo la sparizione avvenuta circa trenta ore fa, restano ancora  irreperibili nonostante più di sessanta aerei e navi si stiano impegnando assiduamente per il suo ritrovamento.  In principio, le ricognizioni hanno interessato una zona compresa fra la Malaysia e il Vietnam ma, al seguito della dichiarazione dell’aeronautica della Malaysia che ha constatato sui radar la probabile inversione di rotta dell’aereo, le aree di ricerca si sono ampliate.

PASSEGGERI SOTTO FALSO NOME E CON PASSAPORTO RUBATO – Alcune persone a bordo dell’aereo scomparso sono indagate da Kuala Lumpur per probabili implicazioni in attività sospette, tra cui l’italiano Luigi Maraldi e due ulteriori passeggeri che avrebbero acquistato i biglietti sul circuito della China Southern Airlines, viaggiando con passaporto rubato e sotto falso nome. L’FBI sta collaborando con le autorità malaysiane al fine di scoprire una possibile attività terroristica che avrebbe causato l’incidente aereo nonostante, fino ad ora, non siano state riscontrate delle prove certe della sua effettiva implicazione nella sparizione del Boeing.

.Foto preview: malaysiaairlinesgiare.com

Rachele Sorrentino

@rockeleisrock 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews