Sondaggi elezioni Europee: Pd fermo, Grillo cresce, male Forza Italia

sondaggi elezioni europee

Chi pensava che la logica del “chi urla più forte vince” fosse una strategia sbagliata, che non ripaga in termini di consenso, dovrà ricredersi. Almeno secondo gli ultimi sondaggi per le elezioni europee 2014. Queste le intenzioni di voto a campagna elettorale ormai aperta: Pd stabile e in testa con il 34,3%,  M5S in crescita (22,5%), FI che non arriva al 20% (19,2%), Ncd (6,1%) e Lega Nord (5,3%). Rimangono sotto la soglia del 4% Fratelli d’Italia (3,9%) e, più staccati, Tsipras (3,3%) e Scelta europea (3,0%). Questi i numeri stilati da Nando Pagnoncelli dal sondaggio realizzato dall’Ipsos per il Corriere della Sera.

ELEZIONI EUROPEE, SONDAGGIO IPSOS – Matteo Renzi stacca dell’11,8% Beppe Grillo. Il Partito democratico rimane stabile mentre si segnala la crescita del Movimento 5 stelle. Più in basso, incapace di toccare quota 20%, c’è Forza Italia, lontanissima dai numeri a cui era abituata una volta. Discreto risultato per l’Ndc di Alfano, Casini, Mauro e numeri pressoché invariati anche per la Lega certa di entrare nel Parlamento Europeo.

I RISULTATI DEGLI ULTIMI SONDAGGI ELEZIONI EUROPEE 2014 – Mettiamo a confronto le intenzioni di voto pubblicate anche da altri istituti per queste elezioni europee:

1) Ipsos Ballarò: PD 34,4%, M5S 23,7%, Forza Italia 19,3%, Ncd-Udc 5,9%, Lega 5,1%, FdI-An 3,9%, Tsipras 3,3%, Scelta Europea 3,2%.

2) Emg Tg La7: PD 33,1%, M5S 24,4%, Forza Italia 19,6%, Ncd-Udc 5,1%, Lega 4,5%, Fdi-An 4,0%, Tsipras 3,8%, Scelta Europea 2,5%.

3) Ixè Agorà: PD 32,1%, M5S 27,4%, Forza Italia 17,5%, Ncd-Udc 5,1%, Lega 5,0%, Tsipras 4,1%, Fdi-An 3,8%, Scelta Europea 2,0%.

Per Tecnè il Pd viene stimato più basso (28,9%) con i pentastellati vicinissimi (27,4%). Forse sovrastimata FI (21,3%).

Silvio Berlusconi ospite alla trasmisione porta a porta

SILVIO IN TV NON TIRA - Silvio Berlusconi non tira più in televisione e, oltre allo spettro dei domicilari (se dovesse saltare l’affidamento in prova ai servizi sociali), l’ex premier deve fare i conti con una strategia comunicativa ed elettorale deludente. Le partecipazioni a vari talk show e trasmissioni di intrattenimento (da Piazza Pulita di Corrado Formigli a Domenica 5 della D’Urso) non sortisce nessun effetto positivo sull’elettorato. Ma l’asso nella manica dell’ex Cavaliere deve essere ancora buttato sul tavolo da gioco: parliamo dell’inizio dei servizi sociali fissato per il 9 maggio all’Istituto Sacra Famiglia di Cesano Boscone. Vedremo dopo quel giorno se e come gli elettorali reagiranno all’immagine dell’ex premier tra gli anziani malati di Alzheimer.

CHI VOTERÀ – Secondo il sondaggio elettorale pubblicato dal Corriere della Sera, a meno di tre settimane dalle elezioni europee, la maggior parte dell’elettorato sarà  ’anziano’: gli over 54 rappresenteranno almeno il 40% dei votanti, mentre solo il 23% rappresenterà la fascia di età più giovane, dai 18 ai 34 anni. Altro dato interessante dell’identikit dell’elettorato, secondo Pagnoncelli, è che il 61%  dei votanti ha solo la licenza media, mentre la metà degli aventi diritto è costituito da casalinghe, pensionati e disoccupati.

Valentina Gravina

@valegravi

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews