Siria valuta uso di armi chimiche

Damasco – «Il presidente ha detto chiaramente che l’uso di armi chimiche in Siria significherebbe oltrepassare la linea rossa posta dagli Stati Uniti. Stiamo continuamente monitorando gli sviluppi relativi alle scorte di armi chimiche in Siria e siamo regolarmente in contatto con i partner internazionali che condividono i nostri timori. Il regime di Assad deve sapere che il mondo lo sta guardando e che gli Stati Uniti e la comunità internazionale lo riterrà responsabile per l’uso di armi chimiche» ha dichiarato un funzionario dell’amministrazione Obama in merito all’uso delle armi chimiche da parte del regime di Assad.

Gli Stati Uniti riterranno responsabile Assad dell’uso di armi chimiche contro i ribelli, soprattutto in seguito alla decisione che ha portato l’esercito regolare siriano a spostare le stesse armi dai consueti siti di stoccaggio.

Lo statunitense New York Times – giornale che ha diffuso la notizia – ha sottolineato che la “minaccia” giunta dalla Casa Bianca sia deliberatamente vaga per cercare di mettere Assad in stato di allerta e per indurlo a pensare bene all’impiego di armi chimiche per ottenere un consistente vantaggio sui ribelli.

Negli ultimi giorni non sono diminuiti gli scontri tra le avverse fazioni siriane e questa mattina i ribelli e l’esercito si sono dati battaglia nei pressi dell’aeroporto internazionale di Damasco: i caccia regolari avrebbero bombardato alcune postazioni ribelli.

Francesca Penza

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews