Siria, oltre 4mila morti sotto i raid aerei. Assad accusato di crimini contro l’umanità

siriaÈ un bilancio disastroso quello provocato dai bombardamenti aerei dell’aviazione siriana che per mesi hanno fatto fuoco su ospedali, panetterie e numerosi altri obiettivi civili, terrorizzando completamente la popolazione. Sono oltre 4 mila e 300 le persone che, a partire dal luglio 2012 – data dell’inizio degli attacchi aerei -, hanno perso la vita sotto i raid in Siria. A denunciare l’altissimo numero di caduti per mano del governo siriano è la Human rights watch in un rapporto intitolato “Death from the skies”.

«Crimini contro l’umanità»: è questa l’accusa che l’organizzazione internazionale per la difesa dei diritti umani muove contro il regime dittatoriale della Siria di Bashar al-Assad, ereditato da suo padre al-Hafiz. «I raid ordinati dal governo che uccidono in maniera deliberata e indiscriminata i civili – ha spiegato l’organizzazione Human rights watch – sembrano rientrare in una strategia di attacchi multipli e sistematici contro la popolazione civile che noi giudichiamo crimini contro l’umanità». E ha poi aggiunto: «Le persone che commettono intenzionalmente violazioni gravi del diritto bellico sono colpevoli di crimini di guerra».

È per questo che l’organizzazione internazionale, non governativa, per la difesa dei diritti umani ha invitato i governi e le aziende a non venderesiria né fornire più armamenti, munizioni e materiale di alcun genere alla Siria. Si tratta di un vero e proprio appello all’intera comunità internazionale quello lanciato dalla Human rights watch che ha per obiettivo quello di fare in modo che venga messa la parola fine ai crimini e alle violazioni del regime di Assad in corso da mesi sulle popolazioni della Siria.

La Human rights watch ha condotto indagini in tre provincie della Siria, su alcune delle zone controllate dai ribelli, verificando evidenti prove di bombardamenti sugli obiettivi civili. «Villaggio dopo villaggio, abbiamo incontrato una popolazione terrorizzata dall’aviazione – ha affermato il ricercatore Ole Solvang – questi raid illegali, che uccidono e feriscono numerosi civili, mirano a causare distruzione, terrore e sfollamento della popolazione».

Chiara Piselli

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews