Siria: liberi i due tecnici italiani. Terzi:«Li aspettiamo in Italia»

Il ministro degli Esteri Terzi (politica24.it)

Roma – È arrivata l’attesa liberazione per i tecnici dell’Ansaldo, Oriano Cantani e Domenico Tedeschi, scomparsi otto giorni fa in Siria.

I due italiani erano stati fermati in Siria il 18 luglio da un gruppo di uomini armati mentre si recavano in aeroporto con alcuni colleghi.  In tutti questi giorni sono stati tenuti in una villa in un sobborgo della capitale.

La notizia del rilascio era stata data durante la notte dalla tv di stato siriana, che ha poi trasmesso anche una loro intervista. Dalle immagini mostrate, i due sembrano molto stanchi, ma in buona salute. A quanto sembra ora si troverebbero in un albergo di Damasco.

kids468x60

Intanto la notizia della liberazione è stata confermata anche dal ministro degli esteri Giulio Terzi. «Nella notte e in queste ultime ore – ha dichiarato Terzi – ho seguito insieme all’Unità di Crisi e a tutto il personale della Farnesina e delle altre strutture dello Stato coinvolte la fase molto delicata della vicenda». «Il rilascio dei nostri due connazionali da parte dei gruppi che li avevano trattenuti nei giorni scorsi è uno sviluppo molto positivo – ha proseguito il ministro - Continuiamo a seguire la vicenda attraverso tutti i canali disponibili, attivati sin dalle prime ore, al fine di favorire una sua rapida conclusione con il definitivo rientro in Italia dei due cittadini italiani». Cantani, raggiunto telefonicamente da Beirut, ha confermato la propria liberazione e di trovarsi in buone condizioni.

Angela Piras

Foto: ilsecoloxix.it

Ti è piaciuto questo articolo?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews