Sir Wiggo, l’Ora è tua! Per Wiggins sono 54,526 chilometri

Bradley Wiggins è il nuovo recordman dell'ora: supera il connazionale Dowsett ed entra nella storia del record

wiggins

Bradley Wiggins è il nuovo detentore del record dell’ora (cityam.com)

Londra – Bradley Wiggins nella storia. C’era già, il ciclista britannico, baronetto e primo inglese a vincere il Tour de France, ma con il record dell’ora ha voluto scrivere un’altra pagina dell’epopea del ciclismo. Per sir Wiggo il tempo s’è fermato a 54.526, la media con la quale ha percorso i 219 giri del velodromo di Londra.

PARTENZA – Dobbiamo ammettere che non c’è mai stata gara: tra Wiggins e Dowsett non c’è stato alcun paragone. Il baronetto ha strappato fin da subito rispetto al detentore del record e, mantenendo un passo costante, ha scavato un divario che è parso subito non compensabile. Anche se Dowsett era partito con cautela nel suo tentativo, è parso fin da subito evidente che il record questa sera sarebbe cambiato.

 

CALO FINALE – Nonostante la prestazione eccellente, Wiggins si era programmato di superare quota 55 chilometri orari. Si è fermato prima dei 221 giri, invece, subendo anche un leggero calo nel finale, dopo aver girato come un vero cronometro sul passo di 16’’4 per oltre cento giri. Quasi pronto a superare i 54.7 chilometri orari, Wiggins ha dovuto accontentarsi di qualcosa di meno, un risultato che comunque supera di 1589 metri quello di Dowsett.

FINE CARRIERA – Per sir Bradley Wiggins questa è la conclusione di una carriera luminosa: vincitore di ori olimpici su pista e di un Tour de France, ad aprile aveva detto addio al Team Sky con la Parigi – Roubaix, preferendo concludere la stagione con il suo team, a caccia di nuovi talenti nel ciclismo britannico. Wiggins lascia così un altro segno indelebile del suo passaggio nella storie e nell’epopea del ciclismo, mentre Cancellara e Martin si scaldano per raccogliere la sfida.

L’ORA – Wiggins entra così nell’albo d’oro del record dell’ora. A inventare la gara era stato Henry Desgrange, mitico pioniere del ciclismo, giornalista e invento del Tour de France. L’11 maggio 1893 Desgrange aveva percorso in un’ora ben 35,352 chilometri: da allora il record non si è più fermato e, pur con alcune pausa, ha proseguito fino a oggi la sua evoluzione. Tra i grandi nomi ci sono quelli del primo italiano – Giuseppe Olmo, di Fausto Coppi, Learco Guerra, Jaques Anquetil, Eddie Merckx, Francesco Moser e Miguel Indurain. A inizio secolo l’Uci aveva cancellato i record ottenuti con biciclette speciali, compreso quello di Chris Bordman: il record era allo stato siglato dal russo Sosenka nel 2005 e rimasto imbattuto, ma anche intentato, fino all’ottobre scorso, quando Jens Voigt, chiudendo una carriera straordinaria, aveva superato il russo. Da allora nuovi tentativi, fino a quello di oggi.

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews