Silvio Berlusconi rinviato a giudizio con rito immediato

La Procura di Milano

Milano – È stata depositata la richiesta di rinvio a giudizio per Silvio Berlusconi. Sarà un processo con rito immediato. I reati contestati al premier sono quelli di cui ormai sono piene le pagine dei quotidiani da circa un mese: concussione e prostituzione minorile. Il caso Ruby ora verrà discusso nelle aule di un tribunale. Alla notizia, data ufficialmente tramite un comunicato dal capo della Procura del capoluogo lombardo, Edmondo Bruti Liberati, un gruppo di sostenitori di Silvio Berlusconi si sono radunati davanti al Tribunale di Milano per esprimere la propria solidarietà al premier e per incoraggiarlo a resistere. Striscioni e slogan dei simpatizzanti del capo del Governo esprimevano la loro profonda avversione verso coloro che «vorrebbero farlo cadere politicamente usando la magistratura».

Il capo della Procura Edmondo Bruti Liberati

Bruti Liberati nel suo comunicato spiega che «questo ufficio ha ritenuto di non doversi discostare dalla linea costantemente seguita a Milano in tema di richiesta di giudizio immediato anche per reati connessi, essendo pienamente assicurate le garanzie di difesa». Una decisione presa nonostante vi sia una sentenza della Cassazione «apparentemente di segno contrario, ma che in realtà riguarda un’ipotesi di collegamento probatorio e non di connessione di reati». Il reato di concussione ascritto al premier non sarebbe di competenza del Tribunale dei ministri, come viene specificato nella memoria trasmessa al gip. Non verrà neanche richiesta alla Camera l’autorizzazione a utilizzare le telefonate in cui compare Silvio Berlusconi.

Martedì pomeriggio vi è stata la riunione in cui si è deciso di richiedere il rito immediato per entrambi i reati, sia quello di concussione (riguardante la telefonata fatta dal premier alla Questura di Milano affinché la “nipote di Mubarak” venisse liberata) che per quello di prostituzione minorile sempre in riferimento a Ruby, la marocchina all’epoca minorenne. E nel mentre spuntano i nomi di altre minorenni che avrebbero avuto rapporti intimi con il premier, tra cui anche Noemi Letizia, come alcune foto spuntate dal nulla dimostrerebbero. Intanto Nicolò Ghedini commenta la richiesta di rinvio per il suo assistito criticando aspramente i pm che starebbero “violando la Costituzione”. I legali di Berlusconi, infatti, auspicavano che per il reato di concussione i pm avrebbero scelto la “via breve”, ma a quanto pare erano di tutt’altro avviso i magistrati.

Le idee di modifiche alle leggi del Pdl

E Berlusconi continua con la sua linea difensiva: contestare la competenza della procura di Milano. Secondo il premier, infatti, del reato di concussione dovrebbe occuparsi  il Tribunale dei ministri e per quello attinente la prostituzione quello di Monza. Berlusconi si vuole appigliare a qualsiasi via legale per ostacolare o almeno “rallentare” il procedimento. Quel che è certo è che il presidente del Consiglio vorrebbe sopra ogni cosa liberarsi della Procura di Milano. Il premier è convinto che ci sia un tentativo di “golpe”, orchestrato da una parte della magistratura, degli oppositori politici e dalla piazza. Ma lui non vuole arrendersi, tanto che ha anche pensato di inviare in Procura a Milano degli ispettori da parte del ministero.

Berlusconi sta tentando di riformare la magistratura per mettersi al riparo dai procedimenti giudiziari. L’esame del processo breve deve andare avanti a tutti i costi e così il premier ha chiesto al Pdl in parlamento di andare con i progetti di riforma sulla giustizia. Riuscirà il premier a salvarsi anche stavolta? Solo se i giudici di Milano riusciranno a portare avanti questo processo con rito immediato sapremo come andrà a finire. Quel che è certo è che i prossimi giorni saranno molto bollenti.

Sabina Sestu

Foto: digilander.libero.it;  www.giustiziaquotidiana.it; m2.paperblog.com

Preview: www.g8italia2009.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews