Si Viaggiare: il Golfo di Baratti

Un paradiso di sabbia, pini e mare

di Chiara Albricci

Vista del Golfo di Baratti

Il Golfo di Baratti si trova in Toscana, in provincia di Livorno nella costa degli Etruschi, racchiuso tra Poggio San Leonardo e il Promontorio di Piombino di cui Baratti è frazione. A pochi passi dal centro medievale di Populonia e da Torraccia, frazione del comune di San Vincenzo, Baratti è uno dei più importanti parchi della Val di Cornia ed è parte del Parco archeologico di Baratti e Populonia. Le origini etrusche sono testimoniate dai tumuli sepolcrali che si trovano nei pressi dell’abitato, costruzioni in pietra che costituiscono una vera e propria necropoli strappata ai detriti che la ricoprivano completamente grazie a scrupolosi scavi.

Poco distante, sulla collina di Populonia, si trova l’acropoli, nel residenza nel IX-VIII secolo a.C. delle più antiche aristocrazie. Una curiosità: il nome del paese risale proprio a questa civiltà. Populonia infatti significa in etrusco “Fufluna” da Fufluns, dio dell’agricoltura. Un percorso si snoda tra i boschi e le case di questa unica cittadina etrusca sul mare la cui principale attività era la fusione del ferro proveniente dall’antistante isola d’Elba.

Il caratteristico golfo circolare di Baratti è un luogo ancora incontaminato e lussureggiante. Una insenatura ampia e aperta, in un tratto di costa tra il Mar Ligure e il Mar Tirreno. Un suggestivo porto naturale sorvegliato dalla quattrocentesca Torre di Baratti e sormontato dal maestoso promontorio: scenario ideale per praticare surf, sub o veleggiare in libertà.  La spiaggia sabbiosa dalle sfumature dal rosso scuro all’ambrato dei residui di ferro, declina nelle acque trasparenti del mare.

L’unica  strada panoramica che costeggia il litorale è affiancata da una fitta boscaglia di pini marittimi con il caratteristico sottobosco di arbusti della macchia mediterranea, che ombreggiano e rinfrescano l’aria. Un’area che non di rado nelle sere d’estate ospita grigliate e cene improvvisate dai villeggianti che da anni trascorrono qui le proprie vacanze in un’atmosfera d’altri tempi. Un vasto parto verdeggiante a ridosso del mare offre uno spettacolo davvero unico: terra, aria e acqua si susseguono ininterrotte all’occhio dello spettatore ammirato. Un quadro che muta col passare delle ore, ed esplode al tramonto lasciando intravedere, avvolte nella calda luce della sera, le sagome scure dell’ isola d’Elba e della Corsica che si profilano all’orizzonte. Una suggestiva cornice e un panorama da cartolina al quale pochi resistono. E immortalalo con una fotografia è d’obbligo.

Foto | via www.vacanzemaremma.org; www.residenceondaetrusca.it

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews