Shaqiri: tutto sul nuovo giocatore dell’Inter (che segna poco)

Xherdan Shaqiri

Calciomercato di riparazione con il botto per l’Inter di Roberto Mancini. Dopo Lukas Podolski è arrivato anche Xherdan Shaqiri.

CHE ATTACCO! - Shaqiri è nato a Gnjilane, città del Kosovo, il 10 ottobre 1991. Il ventitreenne Shaqiri dà il meglio di sé da ala sinistra anche se è adattabile come ala destra o trequartista. Il piede che predilige è comunque il mancino. Dal punto di vista tattico, si può immaginare che Mancini passi al 4-2-3-1. Il centravanti continuerà ad essere l’inarrestabile Mauro Icardi (nel campionato in corso ha segnato 9 gol in 17 presenze, numeri da grande calciatore) e dietro di lui agiranno Podolski a sinistra, Shaqiri a destra e Mateo Kovacic al centro. La qualità dell’attacco nerazzurro si è incredibilmente alzata e non ha nulla da invidiare neanche alle prime due della classe Juventus e Roma. A questo punto l’Inter, nonostante i soli 22 punti in classifica, si candida alla corsa per il terzo posto e quindi a ritornare il prossimo anno in Champions League.

 

I NUMERI - Shaqiri ha fatto il suo esordio nel calcio che conta nella stagione 2009/10, la prima in Raiffeisen Super League, l’equivalente della Serie A svizzera. In 32 presenze con il Basilea segnò quattro reti e cinque assist. La stagione successiva mise a segno cinque reti e cinque assist in 29 presenze ed esordì in Champions League dove in sei presenze segnò un gol e un assist. La stagione 2011/12 è quella più fruttuosa per Shaqiri: in 21 presenze segnò nove gol e fece nove assist. In Champions League invece non riuscì a segnare. Nell’estate del 2012 il Bayern Monaco mise 12 milioni nelle tasche del Basilea e se lo portò in Baviera. Nella sua prima stagione in Germania si ritagliò uno spazio importante. Collezionò, infatti, 26 presenze, quattro reti e sei assist. In Champions League invece segnò un gol e due assist in sette presenze. La stagione scorsa segnò sei reti in diciassette presenze. In questi primi mesi della stagione 2014/15 con il Bayern Monaco in campionato ha giocato solo nove partite buttando la palla in rete una sola volta e facendo due assist. In Champions League ha segnato un gol, fra l’altro ad una squadra italiana: la Roma. Quella di Shaqiri, infatti, fu l’ultima rete realizzata dalla squadra di Guardiola nel pirotecnico 1-7 rifilato ai giallorossi dai tedeschi. Con la nazionale Svizzera, comprese le giovanili, ha segnato 19 presenze e 8 assist nelle sue 55 presenze.

TROFEI - Nonostante la giovane età, Shaqiri può già vantare una bacheca ricchissima. Con il Basilea ha vinto tre campionati consecutivi e due Coppe di Svizzera. Con il Bayern Monaco ha conquistato due titoli della Bundesliga, 2 coppe nazionali, una Supercoppa, la Champions League alzata in faccia ai rivali del Borussia Dortmund, una Supercoppa Europea a un mondiale per club.

Secondo le prime indiscrezioni Shaqiri arriverebbe all’Inter per un totale di quindici milioni. Un vero affare se si pensa che un giocatore con molta meno esperienza come Juan Manuel Iturbe durante l’estate scorsa è stato preso dalla Roma per ben ventidue milioni più bonus.

Giacomo Cangi

@GiacomoCangi


foto: static.guim.co.uk

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews