Sesso troppo rumoroso, i vicini si lamentano: sfrattata

sesso rumoroso 2 (dailymail.co.uk)

Sesso troppo rumoroso: ecco l'accusa per Gemma Walker (dailymail.co.uk)

Londra – Fare sesso può avere conseguenze inattese e non sempre si parla di gravidanze: talvolta consumare un rapporto può recare fastidio, quantomeno agli altri, con pensanti conseguenze sugli appassionati dell’arte amatoria. È il caso di Gemma Walker, trentunenne inglese, sfrattata per l’eccessivo rumore che produceva con le sue performance.

L’accusa è di praticare sesso in maniera troppo rumorosa: a muoverla i vicini di casa, stremati da urla, liti e bestemmie che provenivano dalle camere dove viveva la Walker, una pratica ormai giornaliera che da tempo infastidiva gli altri abitanti.
Le lamentele, causate dall’eccesso di vigore con cui Gemma Walker consumava i suoi rapporti sessuali, hanno portato a pesanti conseguenze: la ragazza, che è anche madre, è stata sfrattata e s’è vista contestare una multa da mille sterline per il disturbo della quiete pubblica. Il rumore, infatti, non caratterizzava solo le notti della Walker ma pare fosse una costante dell’intera giornata della focosa ragazza.
«È stato un incubo fin da quando è arrivata – ha dichiarato al Mirror il signor Nichols, uno dei vicini di casa – urla, mugolii, dover ascoltare lei che faceva sesso. Non è stato divertente».

La sua difesa non ha tardato a farsi sentire, raccolta prontamente dai tabloid britannici, in particolare il Daily News, specializzato in cronaca piccante: «voglio che la mia vita sia piena di emozioni – ha dichiarato la Walker – per questo faccio sesso a tutte le ore».
Lo sfratto ha quindi assunto anche i contorni di una tragedia famigliare; Gemma Walker è una madre e ha dei figli che vivono con lei, dei quali deve occuparsi e ai quali deve fornire un tetto: «io presto attenzione, – ha spiegato alla stampa, raccontando la sua versione – sono una mamma e non vorrei mai che i miei figli mi sentissero, ma il proprietario dell’appartamento non è d’accordo e mi ha intimato lo sfratto. Noi non abbiamo dove andare».

Andrea Bosio
@AndreaNickBosio

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ti è piaciuto questo articolo? Fallo sapere ai tuoi amici

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

 
Per inserire codice HTML inserirlo tra i tags [code][/code] .

I coupon di Wakeupnews